05, Febbraio, 2023

Cultura e spettacoli nel fine settimana del Valdarno

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

VENERDì 20 GENNAIO

Loro Ciuffenna – Olio e Terra. Alle 11 presso presso il centro espositivo la Filanda – Loro Ciuffenna. Il tema dell’incontro sarà lavoro, cultura, comunità e presidio dell’olio extravergine d’oliva. Sarà presente l’Assessore all’Agricoltura della Regione Toscana Stefania Saccardi

Terranuova – Alle 21.30 presso l’auditorium le Fornaci, una nuova e inedita versione di Hess: lo spettacolo che racconta  uno dei tre grandi gerarchi nazisti, uno dei bracci armati di Hitler, colui che aiutò a scrivere il Mein Kampf, e la particolare storia di questo personaggio

SABATO 21 GENNAIO 

Figline Incisa – Una mostra per raccontare la memoria collettiva di Figline e Incisa Valdarno attraverso le fotografie scolastiche storiche: è il risultato di una ricerca nata dall’accordo tra il Comune di Figline e Incisa e il Dipartimento di storia, archeologia, geografia, arte e spettacolo (Sagas) dell’Università di Firenze. Dal vasto patrimonio di immagini conservate nell’Archivio fotografico comunale (curato dal Circolo fotografico Arno) sono stati selezionati circa 250 scatti a tema scolastico, datati tra gli anni Venti e gli anni Ottanta del secolo scorso. Foto di classe, di studenti e insegnanti tra i banchi, di scuole elementari nel loro aspetto dell’epoca. Il risultato della ricerca è diventato una mostra fotografica, che sarà allestita presso la sede del Circolo fotografico Arno. L’evento di inaugurazione è fissato per sabato 21 gennaio alle 15.30, alla presenza di Chiara Naldi, assegnista di ricerca presso l’Università di Firenze e curatrice della mostra. Ingresso gratuito.

San Giovanni – Uno sguardo nuovo su Masaccio e Angelico. Sabato 21 gennaio alle 17,30 a Palomar, la Casa della cultura di San Giovanni Valdarno, verrà presentato il catalogo della mostra “Masaccio e Angelico. Dialogo sulla verità nella pittura”. Saranno presenti il curatore del volume Carlo Brandon Strehlke e gli altri autori.

Terranuova – Bunker Valentin, lo sterminio nazista attraverso il lavoro forzato. Sabato 21, ore 17, presentazione del volume a Terranuova. Il volume indaga il lavoro forzato degli Internati Militari Italiani (IMI) al Bunker Valentin, in Germania, attraverso la ricerca e una ricca documentazione fotografica negli archivi federali tedeschi e quelli privati di Elio Materassi, un deportato sopravvissuto.

Laterina – Sabato 21 gennaio ore 21,15 primo spettacolo del 2023 della stagione del Teatro Comunale di Laterina: sul palco I PRESTAVOCE interpreti di una pièce in prima assoluta, “LA ZANZARA” di Alessandro Giuseppe Tedesco, regia di Manola Rosadini, produzione associazione culturale Paro Paro. La Zanzara è un dramma in tre atti che affronta il tema di quanto l’uomo abbia smarrito la capacità di cogliere tutto il brutto, la banalità e la mostruosità che lo circonda, e contribuisce ad eleggerli unica realtà possibile, e pertanto unica bellezza possibile. Info e prenotazioni: info@drittoerovescio.net tel. 0553986471 cell. 3382715639 whatsapp 3917333230

Cavriglia – L’Accademia Valdarnese del Poggioorganizza, per il Quinto Ciclo 2022 del Progetto “Visionari e/o Profeti”, l’incontro su “Hanna Arendt. La voce della Polis”. Filosofa, politologa e storica tedesca, Hannah Arendt ha rivolto il suo lavoro intellettuale al tema del potere, la politica, l’autorità e il totalitarismo. Il professore Dimitri D’Andrea, ordinario di Filosofia politica all’Università di Firenze, entrerà nel merito di questo personaggio, che resta un punto di riferimento e un esempio imprescindibile anche per la nostra epoca. L’evento si terrà sabato 21 gennaio ore 17.15 presso il Museo Mine di Castelnuovo dei Sabbioni, Cavriglia, con il patrocinio del Comune di Cavriglia.

DOMENICA 22 GENNAIO

San Giovanni – Chi ha ucciso Masaccio? Domenica 22 gennaio alle 17,30 a Palomar, la Casa della cultura, andrà in scena “Il quinto volto” di Fabrizio Guarducci, uno spettacolo di lettura drammatizzata a cura della Compagnia delle seggiole che indaga sul giallo della morte del grande pittore.

Figline Incisa – Torna la tradizionale benedizione degli animali e delle biade in occasione della festa di Sant’Antonio Abate. Domenica 22 gennaio alle 10, piazza Marsilio Ficino a Figline attende tutta la cittadinanza in compagnia dei propri animali. Alle 10.45, il saluto delle autorità e la cerimonia di benedizione. L’iniziativa, organizzata da Casa della civiltà contadina di Gaville con il patrocinio del Comune di Figline e Incisa Valdarno, è alla sua 13° edizione. Nel pomeriggio, alle 16, si va alla scoperta del teatro comunale di Figline con una visita animata condotta da una guida d’eccezione: Arlecchino accompagnerà grandi e piccini fra palchi e palchetti, palcoscenico e camerini segreti raccontando la storia e i dietro le quinte del Garibaldi. L’iniziativa, dal titolo “Scopriamo il Garibaldi!”, è rivolta soprattutto ai bambini accompagnati dai genitori

 

Articoli correlati