14, Luglio, 2024

PRC, Mirko Vichi: “Le elezioni per il nostro partito e per la sinistra alternativa sono andate bene”

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Il segretario del Partito Rifondazione Comunista del Valdarno aretino, Mirko Vichi, commenta l’esito delle elezioni amministrative.

“Con il termine del secondo turno si possono tirare le somme delle elezioni amministrative del 2024 e possiamo dire che per il nostro partito e per la sinistra alternativa sono andate bene. Partendo da San Giovanni Valdarno dove ci riguarda da più vicino, avere fatto una cosa nuova e con le forze in campo diverse sicuramente dalle altre liste, quel 6.2 non è da considerarsi male. Unico rammarico non avere messo nemmeno un consigliere ed essersi visti sorpassare dal centro destra (non avendo fatto nemmeno campagna elettorale). Rivolgo un’altra volta un ringraziamento ad Alice Vieri unica indipendente della lista che si è dovuta trovare a fare l’ago della bilancia tra le due forze politiche e doverle rappresentare nel migliori dei modi. Niente di meno sono stati gli altri componenti della lista che in questa campagna elettorale hanno dato tutto. Ho avuto modo di conoscere l’onestà anche intellettuale di alcuni dei nostri rivali e tante brave persone che fanno la politica per passione ed ideali cosa sempre più rara”.

“Faccio i miei complimenti personali a Valentina Vadi per il risultato ottenuto e spero saprà rappresentare al meglio tutti i cittadini per i prossimi cinque anni. Oltre al nostro risultato, come PRC in Toscana ad iniziare da Livorno dove la coalizione 5 STELLE-PRC-PAP arrivano al 20%, a Firenze il 5.40% eleggendo un consigliere ed a Piombino il 14% . Eleggiamo un nostro compagno ( battendo al ballottaggio il PD )a sindaco nel comune di Borgo San Lorenzo ; ed a Empoli arriviamo al ballottaggio non sconfiggendo il centro sinistra però raddoppiando i voti. Un ultima riflessione su cosa sta accendendo in Francia che ci riguarda benissimo anche noi con la vittoria dell’estrema destra; si è costruito un fronte popolare di sinistra dove ogni forza politica a saputo mettere da parte le loro piccole differenze per il bene della nazione”.

“Una domanda: la stessa cosa può accadere in Italia?? Dopo piazza santi apostoli a Roma a difesa della costituzione i leader dell’opposizione si ritrovano a Bologna alla festa dell’ANPI . Dov’è il nostro segretario Maurizio Acerbo esordisce così sull’unità antifascista : facciamo scrivere il programma all’ANPI. Piaciute anche le parole di Elly schlein che alle critiche del nostro segretario risponde: siamo qui anche per riparare agli errori del passato e alla mancanza di coraggio. Per finire piena solidarietà al consigliere comunale del PD di Montevarchi Samuele cuzzoni per le minacce ricevute dalla estrema destra cittadina”.

Articoli correlati