10, Agosto, 2022

Successo a Miravalle per la finale del tricolore Junior MX

Più lette

In Vetrina

Il grande caldo non ha fermato i 208 giovanissimi piloti che, sul circuito di Miravalle, hanno dato vita alla  finale del Campionato italiano Junior MX

La gara, organizzata dal Moto Club Brilli Peri in collaborazione con il promoter Off Road Pro Racing, ha assegnato anche le prime tre tabelle rosse che spettano ai leader del tricolore.

Dopo le due manche disputate in Valdarno, a guidare le classifiche sono il lombardo Francesco Assini (Gas Gas), nella categoria 65 Cadetti; il toscano di Sansepolcro Andrea Uccellini (Husqvarna), nella 85 Junior, e un altro toscano, Ferruccio Zanchi (Yamaha), di San Casciano Val di Pesa, nella 125. Per la 85 Senior si trattava invece già della seconda finale e, con il successo pieno colto a Miravalle, la quarta tabella rossa va ancora ad un toscano, il senese Niccolò Mannini (KTM).

Questi piloti sono anche i vincitori assoluti del week -end mentre sono stati premiati tutti insieme, senza classifiche, i nove esordienti che hanno dato vita alla formula Primi Passi,   creata appositamente per debuttanti di 8 anni.

Quattro i piloti del Moto Club Brilli Peri che nella fase preliminare della stagione avevano conquistato l’accesso alle finali. Nella 65 Cadetti Thomas Baldi (KTM), ha chiuso al 18° posto assoluto, offrendo una prestazione molto brillante. Nella 125 Luca Gerlini (Yamaha), 15 anni, ammesso al gruppo A, quello dei 40 più veloci nelle qualificazioni, si è classificato 24° assoluto,  Non era riuscito invece ad entrare nel raggruppamento superiore Cosimo Bimbi (Husqvarna), che si è distinto nel gruppo B ottenendo, rispettivamente, un ottavo e un quinto posto di manche. Il vero eroe della giornata è risultato il quarto finalista “targato” Brilli Peri, Gabriele Napolitano (KTM),  che è riuscito subito ad entrare nella top ten dell’agguerritissima categoria 85 Senior e chiudere undicesimo dopo una strepitosa rimonta.

Senza gravi conseguenze l’incidente fa due piloti della  85 Junior, entrati in contatto dopo la partenza. Per uno dei due l’equipe medica ha  allertato, a scopo precauzionale, l’elisoccorso Pegaso e il giovane è stato quindi trasportato al Meyer di Firenz. L’altro è stato  condotto all’Ospedale della Gruccia.

Articoli correlati