19, Agosto, 2022

La sconfitta di Siena ha aperto la crisi in casa rossoblù

Più lette

Con la sconfitta di ieri a Siena il Montevarchi ha aperto la crisi, parola sicuramente brutta e pesante ma resta difficile parlare in termini diversi quando si arriva da cinque sconfitte e un pareggio nelle ultime sei partite (0-0 in casa con il Pontedera il 30 gennaio) e se per trovare l’ultima vittoria bisogna scorrere il calendato fino al 21 di novembre., quando venne sconfito per 1-2 il Grosseto.

I numeri dicono che i valdarnesi, con 22 punti, sono al quart’ultimo posto (+3 sull’ultima) e se le reti segnate sono state 24 (cinque la squadre che hanno fatto peggio) preoccupano i 44 gol incassati, il dato peggiore del girone (media di 1,8 reti subite a partita).

Inutile dire che è necessario  fin da domenica prossima,  quando al “Brilli Peri” arriverà la Carrarese, invertire la rotta e tornare a fare risultato pieno, la miglior medicina in momenti del genere,  nei quali serve riacquisire fiducia e morale. A dare una mano potrebbe contribuire il recupero di qualcuno dei tanti infortunati (anche ieri sette le defezioni).

Foto dalla pagina facebook dell’Aquila Montevarchi

Articoli correlati