15, Giugno, 2024

“Maestri cappellai ieri e oggi. La Familiare”. L’IC Petrarca celebra la storica azienda con una mostra e un convegno

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Il Circolo delle Stanze Ulivieri ospiterà, venerdì 24 maggio, la mostra e il convegno “Maestri cappellai ieri e oggi. La storia de “La Familiare”, organizzati dall’IC Petrarca sulla nota industria di capelli montevarchina

Nel pomeriggio di venerdì, dalle 17.30, si terrà un incontro per ripercorrere la storia dell’azienda con gli interventi della dirigente dell’Istituto Comprensivo “Petrarca” Simona Chimentelli, di Elisabetta Benini, Presidente delle Stanze Ulivieri e degli insegnanti Caciulli, Borgogni e Rogai che hanno collaborato allo svolgimento delle attività con gli studenti della scuola montevarchina. Successivamente, dopo l’incontro, sarà inaugurata una mostra di oggetti e manufatti dell’epoca, che rimarrà aperta sabato 25 e domenica 26 maggio con orario 10-12 e 15-19, sempre presso le Stanze Ulivieri.

Per recuperarne la memoria, gli studenti del Comprensivo Petrarca hanno lavorato per mesi con i loro insegnanti ed hanno potuto conoscere direttamente le varie fasi di trasformazione del feltro in cappello, con l’aiuto della cappellaia Gabriela Ligenza. I ragazzi hanno poi osservato e disegnato i vari modelli da uomo e da donna, ottenendo elaborati eleganti e sapientemente valorizzati nei dettagli. Infine gli alunni si sono trasformati anche in attori dando vita ad un breve spettacolo il cui video affascinerà sicuramente i visitatori della mostra. Ha dato un forte contributo l’Associazione Fotoamatori “Francesco Mochi” che ha messo a disposizione foto tratte dal libro di M.Anselmi, C. Nassini, R. Picchioni “Montevarchi: immagini di un’industria”. I manufatti esposti provengono invece dalle collezioni private dei signori Piero e Piera Fuccini e dalla famiglia Rossi.

“La storia dell’azienda nata nel 1905 è costellata di grandi successi che hanno permesso il forte sviluppo economico di Montevarchi e del Valdarno, dando vita ad un potente distretto economico che occupava centinaia e centinaia di persone- dichiara l’IC Petrarca- Poi la decadenza, inarrestabile, che negli anni ’70 portò alla chiusura ed al fallimento di tutto il progetto”.

Articoli correlati