23, Ottobre, 2021

Al via a Cavriglia il festival “Motumundi 2021”, dedicato a clima ed ambiente

Più lette

Avrà inizio domani a Cavriglia il festival Motumundi, giunto alla sua seconda edizione e dedicato a clima ed ambiente.

Sul palco del festival si alterneranno ospiti nazionali ed internazionali di rilievo: il Presidente della Regione Toscana Eugenio Giani, Manuela Conte, portavoce della Rappresentanza in Italia della Commissione Europea, Francesco Frati, rettore dell’università degli studi di Siena, Leonardo Degl’Innocenti o Sanni, sindaco di Cavriglia, la giornalista del Tg1 Rai Cecilia Primerano e ancora lo scienziato Cosimo Solidoro, direttore sezione Oceanografia OGS, Angelo Riccaboni, presidente Prima Fondation e Santa Chiara Lab, Mounir Ghribi, direttore Cooperazione Internazionale e Promozione Ricerca OGS, Roberto Cimino, vice presidente Cluster tecnologico Blue Italian Growth, Angelica Carnelos, Affari istituzionali territoriali e sostenibilità Enel Centro Italia, Elena Nappi, sindaca di Castiglione della Pescaia, Francesca Romana Rinaldi, docente dell’università Bocconi e Nicola Tagliafierro, responsabile sostenibilità globale Enel X. A Cavriglia, ospiti della Vitale Onlus presieduta da Roberto Vitale, il quale è anche presidente e direttore artistico di Motumundi, sono annunciati, altresì, la consigliera d’Ambasciata del MAECI Adriana Apollonio, Nicoletta Dentico, Society for International Development, Francesco Zambon, ex ricercatore dell’Organizzazione Mondiale Sanità con il suo ultimo libro “Il pesce piccolo. Una storia di virus e segreti”, il vicedirettore dell’ANSA Stefano Polli, Nicola Casagli, presidente dell’Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale, Helena Baafi Mensah, manager dell’università di Sunderland, Damir Murkovic, presidente delle Camere di commercio dell’Europa centro orientale.

“Un’edizione che si conferma ai massimi livelli, per approfondire, confrontarsi, discutere tematiche che sono, ormai, inderogabili e fondamentali per la vita dell’uomo – queste le parole del Sindaco di Cavriglia Leonardo Degl’Innocenti o Sanni – grazie prima di tutto alla Cinzia Vitale Onlus ed al Professor Vitale, ma anche ad Enel e Regione Toscana per aver creduto convintamente in questa seconda edizione”.

“L’ambito del festival non può essere diverso da quelle che sono le esigenze che il mondo ci chiede di affrontare nella dinamica di lettura ed anche di ricerca su quelli che devono essere gli elementi di contrasto del cambiamento climatico – fa eco il Prof. Roberto Vitale Presidente della Cinzia Vitale Onlus, ideatore del festival.

“La sostenibilità non è più una scelta, ma di fatto è un dovere, la direzione obbligata per una riqualificazione ambientale – termina Riccardo Clementi referente comu nicazione Enel Toscana e Umbria.

Articoli correlati

Ultime Notizie

La Sangiovannese a Foligno, l’imperativo è “vietato sbagliare”

Trasferta a Foligno per la Sangiovannese, chiamata a riscattare l'incolore prova (con annessa sconfitta) di domenica scorsa in casa...