28, Settembre, 2022

Treni, Ceccarelli (PD): “Deprimente assistere al calo di qualità del servizio di trasporto ferroviario in Toscana”

Più lette

In Vetrina

“Una situazione grave e inaccettabile”. Con queste parole il capogruppo del Pd in Consiglio Regionale Vincenzo Ceccarelli, candidato alla Camera dei deputati alle elezioni del 25 settembre, commenta l’ennesima giornata di disagi per i pendolari sulla linea Firenze-Arezzo. “È sinceramente deprimente per chi come chi si è battuto per anni per tutelare i diritti dei pendolari, assistere a questo sostanziale degrado della qualità del servizio, senza che i gestori riescano neanche a garantire all’utenza neanche le informazioni minime per potersi orientare quando si verificano situazioni critiche come quella creatasi stamani sulla linee Firenze-Arezzo”.

“Durante il mio impegno di assessore regionale – rivendica Ceccarelli – per la prima volta nella storia eravamo riusciti a firmare un accordo con Rfi e Trenitalia che consentiva di ricevere informazioni in tempo reale ed avevamo creato una nuova piattaforma informativa che consentiva di trasferire agli utenti informazioni in tempo reale. Già nello scorso mese di luglio avevo presentato una interrogazione al Presidente della Regione e all’assessore per chiedere quali provvedimenti si intendevano chiedere al gestore del servizio in relazione al grave deterioramento dei livelli di puntualità e di regolarità del servizio. Oggi siamo a chiedere con forza a Trenitalia e Rfi di porre in atto ogni misura necessaria a garantire la qualità del servizio e, laddove si verifichino guasti o problemi imprevisti, quantomeno una corretta e puntuale informazione agli utenti”.

 

Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati