18, Agosto, 2022

Questione ricezione canali Rai, interviene il Movimento 5 Stelle di Cavriglia

Più lette

In Vetrina

Sulla questione della ricezione dei canali Rai in Valdarno aretino e fiorentino interviene il Movimento 5 Stelle di Cavriglia.

“Apprendiamo dalla stampa che il Corecom, Comitato Regionale per le Telecomunicazioni, si è finalmente attivato chiedendo a RaiWay spiegazioni riguardo i disservizi sulla ricezione dei canali Rai, ricevendo delle risposte per noi insoddisfacenti, che possiamo riassumere in sostanza con “Non risultano anomalie tecniche”. Vorremmo porre anche noi alcune domande che ci permettano quantomeno di chiarire la posizione alquanto vaga del servizio pubblico televisivo, in merito ai problemi emersi in Valdarno Aretino e Fiorentino”.

“Perché gli utenti valdarnesi che hanno le antenne puntate su Monteluco (verso Sud) continuano a vedere i programmi e quindi ad usufruire del servizio, dopo una semplice sintonizzazione dei canali? Perché coloro che hanno le antenne direzionate verso il ripetitore di Pulicciano (verso nord) non ricevono più i segnali Rai? Perché il cittadino si deve sobbarcare oltre all’eventuale decoder, anche l’onere del cambio dell’antenna e della centralina spendendo così diverse centinaia di euro, quando il disagio è dovuto ad altri?Perché al ripetitore di Pulicciano sembra sia stata cambiata la polarità, da orizzontale a verticale, impedendo agli altri impianti già presenti di ricevere il segnale? Ci domandiamo se tutto questo è regolare, dato che si stanno verificando casi analoghi in altri territori, mettendo “al buio” migliaia di cittadini. In tutto questo chi ci ha guadagnato? Non certo il cittadino che ha pagato il canone. Queste sono alcune domande che ci sono state fatte dai vari cittadini e che riportiamo volentieri, se non altro per interrompere questo silenzio assordante delle amministrazioni comunali su questo tema”.

Articoli correlati