09, Dicembre, 2022

XIII° Olimpiade di lingua russa: grande vittoria di due studenti del liceo linguistico Giovanni da San Giovanni

Più lette

In Vetrina

Dal 1972 per la prima volta un italiano si piazza come vincitore assoluto. Ottime le prove di Alessio Cocci e Andrea Mariucci. Soddisfazione per il preside del Giovanni da San Giovanni Claudio Ermini e per l’insegnante Daniela Bonciani

Era dal 1972, primo anno in cui prese il via l'evento, che un italiano non si piazzava come vincitore assoluto. A imporsi e a raccogliere importanti risultati ci hanno pensato due studenti del liceo linguistico Giovanni da San Giovanni, Alessio Cocci e Andrea Mariucci.

Dal 5 al 12 giugno 2014 ha avuto luogo a Mosca la XIII° Olimpiade di lingua russa, competizione internazionale a cura del Ministero dell’Istruzione Pubblica della Federazione Russa e del MAPRYAL, Associazione Internazionale degli insegnanti di Lingua e Letteratura russa che fa riferimento alle Associazioni dei docenti di lingua russa dei vari Paesi partecipanti, in particolare per l’Italia all’Associazione Italiana Russisti (AIR).

Alla competizione internazionale hanno partecipato oltre 250 studenti delle scuole secondarie superiori provenienti da 29 paesi di tutti i continenti, selezionati a livello nazionale.

Tra i sette studenti della squadra italiana vi erano anche due studenti di russo della quarta classe del Liceo linguistico Statale “Giovanni da San Giovanni” di San Giovanni. Alessio Cocci e Andrea Mariucci a Mosca hanno sostenuto una serie di prove per testare la loro preparazione linguistica generale, la loro competenza nell’uso della lingua parlata e comprensione scritta e la loro conoscenza della letteratura, storia e cultura generale della Russia.

Alessio Cocci ha conquistato due ori: un primo posto nella prova linguistica generale della propria fascia ed il Premio Speciale per la migliore risposta nella sezione della “lingua parlata e comprensione scritta” di tutte le fasce.

Andrea Mariucci si è piazzato tra i primi 10 vincitori assoluti, ottenendo uno dei 10 punteggi più alti in assoluto in tutte le prove sostenute, conquistando in tal modo il diritto di frequentare, una volta terminato il Liceo, uno dei più prestigiosi Atenei della Federazione Russa senza sostenere gli esami di ammissione, obbligatori in Russia per iscriversi all’ Università, e finanziato con una borsa di studio a carico del Governo della Federazione Russa. Tale opportunità viene data solo ai 10 vincitori assoluti delle Olimpiadi internazionali che si svolgono ogni quattro anni.

Dal 1972, anno della prima Olimpiade internazionale di lingua russa, pochissimi occidentali hanno ottenuto un tale piazzamento ed è la prima volta che tra i vincitori assoluti si piazza un italiano.

Grande è stata la soddisfazione del preside Claudio Ermini e della professoressa di russo Daniela Bonciani per i risultati ottenuti da Alessio e Andrea.

 

Articoli correlati