01, Luglio, 2022

Viaggia con alcolici e merce per mille euro in auto, ma sono rubati: denunciato. Altre denunce per porto d’armi e guida in stato d’ebbrezza

Più lette

In Vetrina

Un 28enne con precedenti è stato denunciato in stato di libertà per ricettazione dai Carabinieri: l’uomo, ieri pomeriggio, è stato fermato dal personale della Stazione Carabinieri di Incisa insieme ai colleghi del Radiomobile, mentre si trovava alla guida di un’auto. A bordo c’erano 64 bottiglie di bevande alcoliche e diversi altri generi, tra cui alimentari, di cui non era in grado di dichiarare la provenienza. È stato grazie ad alcuni accertamenti che i carabinieri hanno rintracciato da dove provenisse la merce, del valore complessivo di un migliaio di euro: era infatti stata rubata dal supermercato Coop, al quale è stata restituita.

Negli ultimi giorni i Carabinieri della Compagnia di Figline hanno denunciato altre tre persone. Un 44enne  è stato trovato durante un controllo con un coltello a serramanico e un cutter: nei successivi controlli al domicilio i carabinieri hanno trovato anche una colt calibro 38 special con una scatola di cartucce, denunciata in detenzione presso la Questura di Brindisi, ma per la quale aveva omesso di regolarizzare il cambio di residenza nel reggellese, avvenuto ormai da diversi anni. Per lui la denuncia è scattata per i reati di porto di armi od oggetti atti ad offendere ed omessa denuncia del cambio del luogo di detenzione di arma.

Un 22enne è stato denunciato per porto di armi od oggetti atti ad offendere, perché aveva nel proprio scooter un tirapugni in metallo. Infine, un 42enne è stato denunciato per guida in stato di ebbrezza: l’uomo infatti, dopo aver perso il controllo della propria auto, è andato a sbattere con alcuni veicoli in sosta provocando ingenti danni. Sottoposto a controllo con etilometro, è stato riscontrato lo stato di ebbrezza con il conseguente ritiro della patente di guida ed il sequestro del veicolo per la successiva confisca.

Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati