16, Luglio, 2024

Variante della Penna: sabato l’inaugurazione. Novecento metri, due rotatorie, un sottopasso per 1.900.000 euro

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Dopo sei anni dalla progettazione l’opera è terminata. Nel dicembre 2013 fu riaperta anche se mancavano le rifiniture. Una vicenda lunga che adesso si è conclusa. Sabato 20 settembre alle 11.00 l’inaugurazione

Verrà inaugurata sabato 20 settembre alle 11.00 la variante alla provinciale 5 de La Penna, nel comune di Terranuova. L'opera dopo sei anni di attesa è stata ultimata.

La storia. Il progetto fu approvato e finanziato nel 2008. L'opera fu appaltata nel 2009 ad un'associazione temporanea d'imprese ma si bloccò nell'agosto 2011 con uno stato dei lavori del 41%. Nel dicembre dello stesso anno la Provincia di Arezzo con una delibera decise la risoluzione del contratto con l'impresa e successivamente attivò la procedura d'interpello tra le altre ditte che avevano partecipato alla gara. A presentare interessamento nell'ultimare gli interventi alle stesse modalità e soprattutto allo stesso prezzo di quanto stabilito nel 2009 fu un'altra Ati della quale faceva parte la ditta Bindi. Nell'agosto 2012 i lavori sono così ripresi e nel dicembre 2013 l'opera è stata aperta alla circolazione anche se non del tutto completata.

La spesa  è stata di 1.900.000 euro: 1.400.000 finanziati dalla Provincia di Arezzo e 500.000, invece, con i fondi del programma di attuazione 'Piano Nazionale Sicurezza Stradale': il comune di Terranuova si è impegnato per l’illuminazione della strada. Il nuovo tracciato di 900 metri comprende due nuove rotatorie e un sottopasso pedonale, La variante avrà lo scopo di fluidificare il traffico, ridurre il rischio per la sicurezza stradale nell'abitato della Penna e riqualificare il suo centro urbano.

“L’inaugurazione avverrà alla presenza del Sindaco Chienni e del Presidente della Provincia Roberto Vasai che per primo si è speso per il compimento di quest’opera. A lui infatti va il merito di aver saputo gestire il percorso che ha portato alla realizzazione della nuova variante e soprattutto l’empasse che ha visto la riassegnazione dei lavori, ormai in corso di realizzazione, all’impresa Bindi Spa”, ha spiegato il vice sindaco e assessore ai lavori pubblici Mauro Di Ponte.

 

Articoli correlati