18, Agosto, 2022

Vallombrosa si prepara all’estate, per i turisti e i villeggianti arriva anche la guardia medica

Più lette

In Vetrina

Il servizio sarà presente al Saltino ogni giorno, per visite ambulatoriali o a domicilio: una decisione presa in considerazione dei tanti turisti che tra luglio ed agosto affollano la località nel comune di Reggello. Visite a pagamento secondo i ticket regionali, gratuite in caso di primo soccorso

Meta turistica per molti villeggianti che alloggiano negli alberghi del Saltino, d'estate Vallombrosa è anche, specialmente nei weekend, il punto di approdo di tanti valdarnesi in cerca di un po' di ristoro dal caldo. Per questo la località, normalmente quasi disabitata, tra luglio e agosto diventa tra le più affollate delle montagne intorno al Valdarno, con un bacino di popolazione più che raddoppiata. E può capitare che qualcuno abbia bisogno di una visita medica o di un soccorso.

Dal 1 luglio, perciò, arriva la guardia medica. Un servizio di grande importanza, frutto di un lavoro coordinato dell’Amministrazione Comunale e di Asl10, che insieme cercano di dare risposte rapide e puntuali alla popolazione estiva dell’area di Vallombrosa e Saltino.

La Guardia Medica opererà al Saltino, in alcuni locali ristrutturati e risistemati dall’amministrazione comunale. Il servizio prenderà il via dal primo luglio e proseguirà fino al 31 agosto, ogni giorno dalle 8 alle 20, gestito dall'Azienda Sanitaria di Firenze. Per chi ne avrà necessità, le visite ambulatoriali saranno possibili tutti i giorni dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19, nelle restanti ore saranno svolte visite domiciliari.

Il servizio verrà coperto da un contributo obbligatorio, imposto dalla Regione Toscana, da versare in occasione della visita: 15 euro per le visite in ambulatorio, 25 per quelle domiciliari; uniche eccezioni saranno le prestazioni di primo soccorso e quelle di primo intervento per infortuni sul lavoro, entrambe gratuite. Il supporto della guardia medica sarà garantito anche per la fascia oraria notturna, grazie all’attività di Continuità Assistenziale presente a Reggello.
 

Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati