18, Luglio, 2024

Un turno di campionato delicato per le squadre valdarnesi

Più lette

Sfide esterne delicate per Rignanese, Figline, Sangiustinese e Castelnuovese; la Bucinese attende la visita del fanalino di coda Castiglionese

Nella tredicesima giornata del campionato di Eccellenza partita molto complicata per la Rignanese, che dopo tre sconfitte di fila è impegnata sul difficile campo di Montecatini, contro una squadra che attraversa un buon momento (ultima sconfitta data 12 ottobre) e condivide con la Sinalunghese la quarta piazza. I padroni di casa proveranno a battere la squadra di Coppi per mettersela alle spalle e quindi i valdarnesi dovranno giocare una gara ai limiti della perfezione per fare risultato.

Il Figline, che per blindare la sua porta ha chiamato l'ex Sangiovannese Matteo Muscas anche se ha perso un attaccante di buona caratura come Vangi (finito a Montevarchi), sarà di scena sul difficile campo di Sinalunga per una partita che, coi senesi in lotta per le prime posizioni, si presenta complicata. Importante per i gialloblù sarebbe uscire indenni per guadagnare qualcosa, pur con la consapevolezza che la classifica non permette di dormire sonni tranquilli.

Trasferta esterna molto difficile anche per la Sangiustinese, di scena nella tana di un San Gimignano che cercherà di fare punti (non determinate sarà il fattore campo, ancora inviolato ma anche portatore di poche gioie visto che fra le mura amiche la squadra di Ercolino ha ottenuto solo una vittoria su cinque apparizioni). I valdarnesi devono mirare al bersaglio grosso, per evitare di complicarsi ulteriormente la vita in una classifica che negli ultimi tempi si è fatta più difficile.

Trasferta al “Filippo Raciti” di Quarrata per la Castelnuovese, chiamata ad affrontare la squadra penultima in classifica e che in casa non ha finora mai vinto. Più che la partita in sé stessa, la cosa che più di altre preoccupa è  la fuga di giocatori che si sta verificando a Castelnuovo: in pochi giorni se ne sono andati Stefanelli (a Montevarchi), Pobega (alla Colligiana), Pica (alla Castiglionese), Manuel Mugnai (a Foiano), Fontanelli (a Montecatini) e mister Cocollini si trova a dovere fare di necessità virtù, puntando per forza di cose su chi è rimasto.

La Bucinese, unica squadra del comprensorio impegnata in casa, non può e non deve per nessun motivo fallire l'appuntamento con la Castiglionese, ultima in classifica. Dal momento che la squadra di Simoni non naviga in buone acque, ha l'obbligo di vincere, per risalire e mantenere lo zero nella casella delle sconfitte interne. I tifosi arancioverdi sono interessati a vedere all'opera il nuovo arrivato Aperuta, che spera di battezzare la sua prima apparizione coi valdarnesi segnando un gol.

Articoli correlati