24, Luglio, 2024

Un servizio di registrazione della volontà per la donazione di organi e tessuti: consiglio di Bucine unanime sulla proposta

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

La mozione è stata presentata dal gruppo Terra Nostra per facilitare la raccolta dei consensi di potenziali donatori: recandosi all’anagrafe comunale per ottenere o rinnovare la carta d’identità, i cittadini potranno indicare la loro volontà che sarà registrata direttamente nel Sistema informativo trapianti del Ministero

Consiglio comunale di Bucine unanime per la mozione sull’attivazione del servizio per registrare le volontà di donazione degli organi e tessuti. Il documento è stato presentato dai consiglieri Jerry Mugnaini e Sonia Aldi della lista Terra Nostra ed è stato accolto da tutti i consiglieri di maggioranza e opposizione. “Un servizio in più nel rispetto della sensibilità e della privacy dei cittadini”, ha sottolineato Mugnaini illustrando la proposta.
 
“In questo modo si raggiunge un doppio scopo: una maggiore informazione alle persone sul tema della donazione e anche un maggior interesse e sensibilità, oltre a facilitare la raccolta dei consensi”, ha aggiunto il consigliere di Terra Nostra. La proposta della mozione fa riferimento al modello procedurale del Progetto CCM “La donazione organi come tratto identitario”, già attivo da marzo 2012 nei comuni di Perugia e Terni, il quale ha portato a un aumento dei consensi di potenziali donatori.
 
“La manifestazione di volontà alla donazione degli organi sarà acquisita dall’addetto dell’ufficio Anagrafe del comune mediante apposita spontanea dichiarazione rilasciata dall’utente in occasione del rinnovo o rilascio della carta di identità”, si legge nel testo della mozione. A quel punto l’eventuale adesione, con valore legale, sarà registrata direttamente nel Sistema informativo trapianti del Ministero della Salute.
 
“Un altissimo valore sociale dell’iniziativa e benefici pratici di immediatezza operativa grazie allo stretto collegamento tra la banca dati comunale, che raccoglierà queste volontà manifestate positivamente alla donazione, e la banca dati del Centro Nazionale Trapianti e delle sue diramazioni regionali”.
Il documento impegna sindaco e amministrazione di Bucine a predisporre questo strumento di raccolta delle volontà nel più breve tempo possibile.

 

Articoli correlati