27, Giugno, 2022

Tutti eletti i candidati del Pd, il Valdarno ha otto nuovi sindaci di centrosinistra

Più lette

In Vetrina

Giulia Mugnai ed Enzo Cacioli sono i primi due sindaci dei due nuovi comuni unici di Figline e Incisa e Castelfranco Piandiscò. Percentuali bulgare a Cavriglia, dove l’assessore uscente Leonardo Degl’Innocenti o Sanni ottiene oltre il 73%. In tutti i comuni al voto, con la sola eccezione di San Giovanni che va al ballottaggio, eletti i candidati sindaci del Partito democratico

Otto nuovi sindaci, tutti esponenti del centrosinistra, tutti scelti nelle fila del Pd. Le urne consegnano al Partito democratico otto delle nove amministrazioni comunali al voto (solo a San Giovanni il sindaco ancora non c'è: deciderà il ballottaggio, tra Maurizio Viligiardi e Francesco Carbini, domenica 8 giugno). E si va dal 42% ottenuto da Moreno Botti a Loro, fino ad oltre il 73% di Leonardo Degl'Innocenti a Cavriglia. Nei due nuovi comuni unici di Figline e Incisa e Castelfranco Piandiscò, i due sindaci eletti, Giulia Mugnai e Enzo Cacioli, ottengono rispettivamente il 57% e il 59%. Ma ecco tutti i risultati. 

A Bucine vince Pietro Tanzini, che con 3.727 voti si attesta al 67,37%; fermo al 18,06% Felice Torzini (Terra Nostra), più indietro Alessio Cardelli (M5S) al 14,57%. 

Nel nuovo Comune unico di Castelfranco Piandiscò il primo sindaco eletto è Enzo Cacioli, candidato del Pd, che ottiene il 58,92% dei voti. Segue Morbidelli (Lista Civica) con il 28,76% e più indietro Quercioli (M5S) con il 12,31%.

A Cavriglia trionfa Leonardo Degl'Innocenti o Sanni (Insieme per Cavriglia) con il 73,56% dei voti. Gli altri candidati: Anna Tinacci (M5S) 14,65%; Gianluca Butini (Centrodestra unito) al 7,54%; Salvatora Catello (Partito Comunista) al 4,25%.

Il nuovo Comune unico di Figline e Incisa ha un giovane sindaco donna: è Giulia Mugnai, del Pd, che con 7.140 voti arriva a quota 57,36%, ottenendo così la vittoria senza ricorso al ballottaggio. Gli altri candidati: Lorenzo Naimi (M5S) al 12.98%; Valentina Trambusti (Salvare il Serristori) al 10.25%; Roberto Renzi (Forza Italia – UdC) al 8.93%; Simone Lombardi (Idea Comune) al 7.92%; Giorgio Laici (Insieme Figline e Incisa) al 2.56%.

A Laterina il nuovo sindaco è donna: vince le elezioni Catia Donnini (Centrosinistra) con il 55,14% delle preferenze. L'altro candidato, Mauro Sacchetti (Lista civica Paese popolare) ottiene il 44,85%. 

A Loro vince Moreno Botti del Centrosinistra, con il 42,01% delle preferenze. Baldi della lista Insieme per il Comune si ferma al 22,58%, Romualdi (Amministrare Bene) al 21,99%, Parolai (M5S) si ferma al 13,42%.

A Pergine ancora una donna alla guida del comune: vince le elezioni Simona Neri (Centrosinistra) con il 46,69% dei voti. Matteo Bruni (Lista Civica Pergine volta pagina) si ferma al 39,40%, mentre Chiara Legnaiuoli (Lista civica Moderati Pergine) al 13,91%.

A Terranuova ha vinto Sergio Chienni (Centrosinistra) con il 50,83% dei voti. Nocentini, della Lista Civica Terranuova in Comune, ottiene il 36,21%, mentre Bonaccini del M5S si ferma al 12,95%.

Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati