27, Giugno, 2022

Turismo, in Valdambra la stagione promette bene. Prenotazioni tornate ai livelli del periodo pre pandemia

Più lette

In Vetrina

La Valdambra è territorio ricco di paesaggio, di storia e di natura e per questo da sempre visitato dai turisti. Nonostante i due anni messi in crisi dall’emergenza sanitaria già dall’anno scorso la domanda turistica è tornata a crescere. Quest’anno, poi, a livello di prenotazioni le prenotazioni nelle strutture ricettive sono tornate quelle del pre covid. Il punto del sindaco di Bucine Nicola Benini.

“Le premesse per la Pasqua ma anche per tutta la stagione sono buone. Le strutture presenti mi dicono che a livello di prenotazioni siamo tornati al periodo pre covid. La guerra in atto, ovviamente, crea timori. La stagione si sta preparando comunque bene. Quest’anno riaprirà anche il campeggio di Capannole, dopo due anni di chiusura. Domenica saranno riaperte le visite alla Torre di Galatrona e per tutta l’estate sarà visitabile sabato e domenica pomeriggio. Abbiamo riavviato anche il turismo come ambito del Valdarno: Bucine è capofila anche per i prossimi tre anni. Siamo in attesa del bando regionale per continuare le iniziative per far conoscere il territorio”.

“Il 2021 è stata un’annata non proprio soddisfacente ma comunque positiva: nei mesi estivi c’è stato il tutto esaurito. Nei turisti c’è stata proprio la voglia di tornare a viaggiare ed a fare una vita normale. La Toscana e la Valdambra, poi, sono molto apprezzati per la loro tranquillità, per la natura ed il paesaggio, per gli aspetti legati alla storia ed all’enogastronomia”.

Articoli correlati