19, Agosto, 2022

Toscana resta arancione, Giani: “Province di Arezzo, Prato e Pistoia in rosso, domani le decisioni su altri comuni”

Più lette

In Vetrina

Il presidente della Regione Toscana annuncia i provvedimenti legati alle zone rosse individuate sul territorio regionale per la prossima settimana. C’è tutta la provincia di Arezzo, e quindi l’intero Valdarno aretino; per quanto riguarda il Valdarno fiorentino, le decisioni arriveranno domani

Provincia di Arezzo zona rossa, insieme a Prato e Pistoia, per un'altra settimana dentro una Regione Toscana che rimane ancora arancione: sono ufficiali le decisioni annunciate dal presidente Eugenio Giani nella sua diretta facebook di questa sera. Se dunque tutti i comuni del Valdarno aretino restano in rosso, con scuole chiuse, si dovrà invece aspettare domani per le decisioni sui comuni del Valdarno fiorentino, in particolare quelli più critici sul fronte dei contagi, cioè Reggello e Figline Incisa. 

"Due notizie positive nella giornata di oggi – ha esordito Giani – la prima è che abbiamo superato dall'inizio della vaccinazione le 500mila somministrazioni di vaccino; l'altra è che oggi è ripartita la vaccinazione con AstraZeneca, e oggi pomeriggio più di 4mila persone si sono vaccinate. Il trend della Toscana per il momento è confortante, ci permette di rimanere in zona arancione. Ci stabilizziamo sui 9mila contagi a settimana. Si registra oggi anche una lievissima diminuzione nei ricoveri ospedalieri, ed è una piccola luce in fondo al tunnel, speriamo sia un buon segno per il futuro". 

Poi la questione delle zone: "Con ordinanza del Presidente della Regione, confermiamo tre province in zona rossa: Pistoia, Prato e Arezzo. Teniamo sotto osservazione altre aree che saranno rosse per tutta la prossima settimana: il circondario Empolese Valdelsa e Valdarno inferiore; i quattro comuni del comprensorio del Cuoio nella provincia di Pisa; i sette comuni della Versilia; il comune di Grosseto e i comuni in prossimità della costa a Scarlino e sull'Amiata".

"Accanto a questi provvedimenti – ha concluso Giani – anche una serie di comuni che si autodisciplinano in arancione rafforzato, con i sindaci che emettono specifiche ordinanze di limitazioni per rallentare i contagi. Di tutti questi, l'ordinanza arriverà domani mattina, quindi l'elenco preciso sarà pubblicato domani".  

Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati