07, Dicembre, 2022

Sulle strade della Valdambra ricordando “Learco Guerra”

Più lette

In Vetrina

La gara si svolge su un tracciato molto interessante, con la salita di San Pancrazio nel tratto finale prima di una discesa molto tecnica e di un tratto pianeggiante che condurrà al traguardo di Badia Agnano

Appuntamento ciclistico da non perdere a Badia Agnano e dintorni, dove è in programna la gara per elite e under 23 intitolata a  Learco Guerra (ciclista attivo nella prima metà del secolo scorso,  campione mondiale nel 1931, vincitore della Milano-Sanremo del 1933 e di Giro di Lombardia e Giro d'Italia del 1934). La corsa prenderà il via alle 14, per un totale di centoquaranta chilometri e vedrà la partecipazione di tutte le squadre toscane, più alcune di fuori regione.
 
Molto interessante il percorso,  studiato dagli organizzatori della Fracor:  si parte da Badia Agnano e si raggiungono Poggio Bagnoli, Levane, Bucine e Capannole, poi si affronta tre volte il circuito Badia Agnano-Pieve a Presciano- Querceto-Pergine-Poggio Bagnoli-Badia Agnano-Ambra -Pietraviva-Ambra, prima  del tratto finale con la salita di San Pancrazio, lunga quattro chilometri con nei primi mille metri  pendenze anche del 10%, seguita da una discesa molto tecnica e da un tratto in pianura, che condurranno al traguardo di Badia Agnano.

Articoli correlati