17, Gennaio, 2022

Studenti in piazza contro la riforma della scuola e i test Invalsi

spot_img

Più lette

Manifestazione a San Giovanni degli studenti degli istituti superiori: la protesta contro la riforma che il Governo sta presentando. Poi il corteo si sposta fino al liceo di Montevarchi

Corteo con striscioni stamani a San Giovanni: a scendere in piazza sono stati gli studenti delle scuole superiori della città: Severi, Ipsia, Itis e magistrale Giovanni da San Giovanni. Concentramento nel piazzale dell'Istituto Galileo Ferraris. Da qui la manifestazione si è spostata verso il centro e la stazione ferroviaria, dove i ragazzi hanno preso il treno per Montevarchi, per arrivare fino alla sede del Varchi. 

Alla sede del liceo le proteste sono state rivolte verso gli studenti che non hanno partecipato. Infine, l'ultima tappa alle Magiotti.

La protesta è contro #labuonascuola, la riforma del sistema dell'istruzione firmata dal Governo Renzi. Con gli slogan "La buona scuola siamo noi" e "No alla mala scuola di Renzi e dei potenti, si alla buona scuola dei prof e degli studenti" il corteo, scortato da vigili urbani e polizia, ha manifestato in maniera pacifica contro le novità introdotte dalla riforma del Governo. In maniera particolare contro i poteri che verrebbero conferiti al preside in maniera particolare nella scelta del corpo docente. 

La protesta però riguardava anche contro i test Invalsi sulla valutazione degli studenti, rivolti alle seconde classi delle superiori. Dovevano tenersi proprio oggi. I test, organizzati a livello nazionale, non sono ritenuti da molti utili per valutare e migliorare la scuola e soprattutto la formazione degli studenti.

Dopo la manifestazione gli studenti dalla stazione ferroviaria di Montevarchi sono stati a San Giovanni.

 

Articoli correlati