30, Giugno, 2022

Screening a tappeto, l’Amministrazione fa appello ai cittadini: “Iscrivetevi, è importante l’ampia partecipazione”

Più lette

In Vetrina

Venerdì, sabato e domenica postazioni aperte a Faella e a Castelfranco: l’obiettivo è di controllare il maggior numero di cittadini possibile, in modo da individuare subito eventuali casi asintomatici, e fermare la catena del contagio

"Facciamo appello ai cittadini affinché si iscrivano e facciano il tampone: è gratuito, viene effettuato in un fine settimana, ed è quindi l'occasione migliore possibile". Così l'assessore del comune di Castelfranco Piandiscò, Niccolò Innocenti, invita i cittadini a partecipare all'iniziativa 'Territori sicuri', promossa dalla Regione Toscana, che arriverà in questo comune venerdì 12, sabato 13 e domenica 14 marzo. 

Castelfranco Piandiscò non è stato scelto a caso: qui infatti il numero dei contagi giornalieri resta ancora alto, e proprio la difficile situazione epidemiologica ha spinto il sindaco Enzo Cacioli a chiudere le scuole, a fronte tra l'altro di una presenza accertata, in alcuni casi, anche di varianti molto contagiose del Covid-19. L'occasione dello screening di massa, che si svolgerà il prossimo fine settimana, è quindi importante per individuare eventuali casi asintomatici, e bloccare subito la catena del contagio. Per questo, però, è fondamentale che l'adesione sia alta.

E per ora la risposta c'è stata: in poche ore dall'apertura delle prenotazioni, questa mattina, già oltre 700 cittadini si sono registrati. "Si tratta di tamponi antigenici rapidi – prosegue l'assessore Innocenti – la cui risposta arriva entro 24 ore sul sito della Regione Toscana. La procedura per iscriversi è semplicissima, si fa dal sito (https://territorisicuri.sanita.toscana.it/#/home) e serve soltanto nome, cognome, codice fiscale. Avremo quattro postazioni in piazza Kennedy a Faella e due a Castelfranco in zona stadio". Allo screening, proprio per come è pensato, non possono partecipare persone in quarantena, sospetti positivi, contatti di persone positive al Covid-19, ai quali sono invece dedicati i percorsi specifici per i tamponi molecolari. 

"I tamponi saranno eseguite dalle associazioni Anpas selezionate dalla Regione Toscana, mentre a garantire il corretto svolgimento di tutta l'iniziativa vigileranno i volontari delle nostre associazioni del territorio: Gaib, Misericordia e Croce Rossa, che ringraziamo fin da subito per la loro preziosa collaboraizone", conclude Innocenti. 

Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati