26, Giugno, 2022

Scomparso Antonio Garofalo, ex dipendente comunale ed ex presidente delle Acli della provincia di Arezzo

Più lette

In Vetrina

Garofalo, 75 anni, se n’è andato il 25 dicembre, giorno di Natale e del suo compleanno. Cordoglio espresso in un messaggio da parte delle Acli e dal Comune di Montevarchi. Nel 2016, in occasione del cinquantesimo anniversario dall’alluvione, lo avevamo intervistato insieme ai colleghi dell’allora Ufficio tecnico del comune di Montevarchi

Se n'è andato nel giorno del suo 75esimo compleanno, il giorno di Natale, Antonio Garofalo: per molti anni dipendente del Comune di Montevarchi, dove ha ricoperto come tecnico e professionista attento e preparato, ruoli di responsabilità all’interno dell’ufficio Lavori Pubblici; ha svolto anche una lunga attività nell’impegno sociale, ed è stato per anni rappresentante sindacale della CISL Funzione Pubblica e Presidente del Circolo Acli di Levane oltre che dirigente provinciale delle Acli di Arezzo.

"Antonio – si legge in un messaggio di cordoglio da parte del Comune – è sempre stato fortemente legato a Montevarchi e alla sua Levane, e ha svolto anche un forte impegno nella parrocchia della frazione. Anche in pensione non ha mai smesso di essere attento a quanto accadeva nella società con lo sguardo attento a chi si trova a vivere momenti di difficoltà. Nel 2009, dopo il terremoto in Abruzzo, lo ricordiamo tra i promotori di un gemellaggio di aiuto tra il nostro comune e un comune abruzzese per aiutarlo nella sua fase di ricostruzione. Fu lui a portare avanti la collaborazione tra le due amministrazioni locali. L’Amministrazione Comunale si stringe al dolore della famiglia alla quale esprime le più sentite condoglianze. In tutti resta vivo il ricordo di Antonio, un uomo che si è speso per il bene della sua comunità". 

“Nel giorno di gioia del Natale, piangiamo la scomparsa di un uomo che per anni è stato un testimone dei valori aclisti e dell’impegno dell’associazione sul territorio – ricordano le Acli di Arezzo – formatosi sugli insegnamenti e sull’esempio di personalità quali don Milani e La Pira, Antonio è riuscito con la sua azione sul territorio a testimoniare i principi e le politiche del cattolicesimo di base. La nostra associazione perde un  intellettuale profondo e attento, sempre sensibile alle problematiche dei lavoratori e dei più deboli, ma anche sempre pronto alla promozione della cultura attraverso l’organizzazione di numerose iniziative. Le Acli aretine si stringono al dolore della famiglia ed esprimono sentite condoglianze”.

Nel 2016, in occasione del cinquantesimo anniversario dall'alluvione del '66, Valdanopost aveva intervistato Antonio Garofalo, insieme ai colleghi dell'allora Ufficio Tecnico del comune di Montevarchi, per ricostruire con loro quegli eventi. La sua testimonianza, insieme a quella dei colleghi, è in questo articolo. 

Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati