18, Luglio, 2024

“Salute a colori”: la prima rassegna promossa dal Calcit sulla salute e il benessere

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

“Salute a Colori” è stata la prima edizione della rassegna dedicata alla salute e al benessere organizzata dal Calcit del Valdarno fiorentino

"Salute a colori": si è tenuta in piazza Ficino a Figline la prima rassegna su salute e benessere organizzata dal Calcit del Valdarno fiorentino. È stato un modo per promuovere l’interazione fra cittadinanza e servizi sanitari, attraverso una giornata informativa che si è svolta in piazza Marsilio Ficino.

Per l’occasione sono stati posizionati stand informativi, operativi ed espositivi, dove medici ed operatori del settore sanitario del territorio e degli ospedali Serristori e Santa Maria Annunziata sono stati gratuitamente a disposizione dei visitatori per domande, curiosità ed informazioni su salute e benessere.

Tre i principali obiettivi della giornata: la raccolta di fondi a sostegno dell’ampliamento del DH oncologico dell’Ospedale Serristori di Figline, che rappresenta il principale obiettivo del Calcit; un programma informativo sui servizi sanitari offerti dalla Azienda USL Toscana Centro nell’ospedale Serristori e sul territorio; la presenza gratuita di medici, infermieri e farmacisti, a disposizione degli utenti per alcuni controlli specialistici, consigli e informazioni utili alla prevenzione e alla gestione di alcune patologie.

“I fondi raccolti dal Calcit Valdarno Fiorentino – spiega il prof. Bruno Bonatti, presidente del Calcit – serviranno ad aiutare coloro che vengono colpiti dal cancro, finanziando la retribuzione di personale medico che opera nel DH oncologico dell’Ospedale Serristori e l’acquisto di apparecchiature specifiche per migliorare la qualità delle cure prestate al malato”.

“Quando pensiamo alla salute spesso ci concentriamo sulla sanità e sui servizi, che ovviamente sono fondamentali, ma da soli non bastano – ha spiegato la sindaca di Figline e Incisa Valdarno, Giulia Mugnai – Il diritto alla salute, infatti, deve puntare anche ad accrescere il livello di consapevolezza delle comunità attorno alla prevenzione e ai corretti stili di vita. Ed è l’obiettivo della Salute a Colori, creare un momento educativo che ci aiuti a vivere meglio, a soffermarci sulle nostre azioni quotidiane e magari a modificare il nostro stile di vita, perché per curarci di meno dobbiamo prenderci più cura di noi stessi. Ringrazio quindi gli organizzatori per questa straordinaria opportunità, che spero raccolga l’interesse dei cittadini”.

Articoli correlati