27, Novembre, 2021

Riqualificazione delle aree sportive: i progetti. Omaggio a tre ‘grandi’ dello sport

spot_img

Più lette

Presentazione in Palazzo d’Arnolfo. Presenti il sindaco Valentina Vadi, gli assessori Francesco Pellegrini e Nadia Garuglieri, Marco Merli, Presidente Comitato Bianco Azzurro;
Maurizio Minghi, Presidente Marzocco, rappresentanti del Coni e i figli di Graziano Gioli, Arduino Casprini e Ivo Giorgi

San Giovanni non dimentica e rende omaggio a tre personaggi che hanno portato lo sport, con la s maiuscola, al centro della comunità e oltre i confini territoriali.  Tre realtà della zona saranno infatti riqualificate e intitolate ad altrettanti uomini che hanno dato lustro al settore con le loro azioni, la loro passione, la loro abnegazione: Arduino Casprini, Graziano Gioli, Ivo Giorgi.

I progetti che riguardano lo stadio comunale Virgilio Fedini e il piazzale antistante e le aree sportive “Mauro Calvani” e “Rino Ciantini”, sono stati illustrati in Palazzo d'Arnolfo alla presenza del sindaco Valentina Vadi, degli assessori Francesco Pellegrini e Nadia Garuglieri, di Marco Merli, Presidente Comitato Bianco Azzurro, di Maurizio Minghi, Presidente Marzocco, di rappresentanti del Coni, dei figli di Graziano Gioli, Arduino Casprini e Ivo Giorgi e di tanti cittadini.

“E’ una giornata importante, questa, per la nostra città, sia per gli appassionati di calcio e di sport, sia per l’intera cittadinanza –  ha dichiarato Valentina Vadi, Sindaco di San Giovanni Valdarno – Abbiamo presentato gli interventi che faremo, come Amministrazione Comunale, sullo stadio Viriglio Fedini, interventi che complessivamente copriranno una spesa di mezzo milione di euro. Quando ci siamo insediati oltre una anno fa, le indagini sismiche eseguite sulla struttura nel 2018, avevano posto un limite all’utilizzo dello Stadio alla fine del 2020, cosa che avrebbe pregiudicato l’utilizzo del Fedini per il campionato 2020-2021 e lo spostamento della squadra in altra sede. Siamo riusciti a scongiurare questo scenario, trovando un finanziamento del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti che ci ha consentito di realizzare la progettazione delle opere necessarie al mantenimento della agibilità dello stadio e, di conseguenza, di ottenere la proroga della agibilità della struttura dalla Commissione di Pubblico Spettacolo, in attesa degli interventi che sono previsti per il prossimo anno. Siamo altrettanto soddisfatti dei lavori di riqualificazione delle due aree sportive promossi dalla Sangiovannese e dalla Marzocco che hanno dimostrato un grande attaccamento a San Giovanni prendendo un impegno così importante nei riguardi della nostra città. Infine l’intitolazione delle aree sportive a Graziano Gioli e Ivo Giorgio, e di Piazza Palermo ad Arduino Casprini ci consentono di legare a questi luoghi, che costituiscono il cuore pulsante dello sport a San Giovanni Valdarno, il ricordo e la memoria di chi ha fatto tanto per lo sport e per la nostra città. Ringrazio le società sportive Sangiovannese e Marzocco, i dirigenti ed i tifosi, per lo spirito concreto di collaborazione che hanno sempre manifestato nei riguardi della Amministrazione Comunale che guido, spirito di collaborazione concreta e proficua che ci ha consentito di mettere in cantiere gli interventi presentati. Ringrazio l’assessore ai lavori pubblici, Francesco Pellegrini che ha indirizzato gli interventi sullo stadio e l’ufficio tecnico, coordinato dal Dirigente, Paolo Pinarelli, che si è occupato della progettazione”.

 

Stadio Virgilio Fedini: l’Amministrazione comunale di San Giovanni ha ottenuto, nel luglio scorso, nella Commissione di Pubblico Spettacolo, la proroga alla agibilità dello stadio che consentirà – nonostante le indagini strutturali del 2018 avessero posto come termine ultimo all’utilizzo la fine del 2020 – lo svolgimento del campionato 2020-2021, procedendo alla progettazione degli interventi di consolidamento. Il progetto, finanziato con i contributi del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti riguarda le opere necessarie all’adeguamento sismico della tribuna coperta e la realizzazione di una nuova recinzione, interventi necessari al mantenimento della agibilità della struttura. La spesa complessiva per questo intervento è di 500mila euro che saranno coperti accedendo ad un finanziamento del Credito Sportivo. Gli interventi, previsti per il prossimo anno, saranno organizzati in modo da non compromettere il regolare svolgimento delle partite del campionato.

“L’intervento per di adeguamento sismico dello stadio, nasce dalle carenze strutturali dell’impianto e si inserisce in una quadro più ampio di riqualificazione dell’area sportiva a nord della città. Lo stadio e il suo utilizzo nella prossima stagione sportiva sono stati per noi una priorità sin dal nostro insediamento, per questo abbiamo lavorato fin da subito alla definizione di una soluzione progettuale che consentisse con le nostre risorse di mantenere l’operatività della struttura. L’intervento, nel suo complesso economicamente molto oneroso, sarà quindi sviluppato in più stralci successivi: il primo lotto che, insieme all’agibilità parziale dell’impianto ha ricevuto recentemente il parere positivo della commissione di pubblico spettacolo, si occuperà della tribuna coperta e della recinzione esterna; circa 575000€ di lavori che saranno appaltati nei prossimi mesi. Parallelamente, si apre una nuova fase che riguarderà la progettazione definitiva ed esecutiva dei restanti stralci funzionali; un progetto molto ampio che si occuperà delle tribune, dell’illuminazione e dell’adeguamento funzionale degli spogliatoi”, ha dichiarato Francesco Pellegrini, Assessore ai Lavori Pubblici del Comune di San Giovanni Valdarno.

Poi sono stati presentati i lavori di riqualificazione delle due aree sportive “Mauro Calvani” e “Rino Ciantini” che saranno intitolate, per volontà dell’Associazione Calcio Dilettantistica Marzocco Sangiovannese e della ASD Sangiovannese 1927 rispettivamente a Graziano Gioli ed Ivo Giorgi. I lavori di riqualificazione sono stati progettati dalla società sportiva che si è fatta in prima persona promotrice di questa operazione, depositando una manifestazione di interesse al protocollo del Comune, in data 16 settembre 2020.

“Un progetto ambizioso nato dalla collaborazione tra il Comune d San Giovanni Valdarno e Asd Sangiovannese”, ha dichiarato Maurizio Minghi, Presidente Marzocco.

 

Nell'area del Calvani gli interventi più significativi consistono nella realizzazione di 2 nuovi campi da calcio a 8 in erba sintetica all’interno dell’attuale campo da allenamento “Il Veliero” e nell'ampliamento degli spogliatoi esistenti. Sarà inoltre realizzato un nuovo punto di ristoro con relativa area ricettiva nella zona a nord del campo “Calvani” che sarà a disposizione del pubblico e di tutti gli sportivi. Questo era il sogno nel cassetto di Graziano Gioli, ex presidente della Marzocco Sangiovannesse, che da sempre aveva avuto l'obiettivo di far diventare l'area un punto di incontro, non solo sportivo, per i giovani e le loro famiglie. Un punto di aggregazione con alta valenza sociale. Presto porterà il suo nome a suggello di un'attività svolta negli anni con passione e dedizione.

 

Nell'area invece dell'Antistadio gli interventi più significativi consistono nella completa ristrutturazione degli spogliatoi della “Casa del Merlo”, nella realizzazione di un piccolo punto ristoro/bar, nella realizzazione di due nuovi campi in sintetico, uno da calcio a 5 ed uno da tennis, con relativi nuovi spogliatoi oltre alla sistemazione ambientale dell’area retrostante il Pallone Tensostatico con la realizzazione di un’area giochi per bambini. L'intera zone sarà intitolata a Ivo Giorgi, uno dei grandi presidenti della Sangioivannese.

 

Durante la conferenza stampa, poi, il Sindaco, Valentina Vadi, ha ufficializzato l'intitolazione di Piazza Palermo ad Arduino Casprini, presidentissimo della Sangiovannese morto in un incidente stradale nel 2004, dopo la trasmissione del Decreto Prefettizio che ha autorizzato la nuova denominazione della Piazza entro la fine dell’anno.

 

Articoli correlati