17, Agosto, 2022

Taglio del nastro per la nuova area esterna alla scuola Oriani, festa di colori e canzoni con i bambini

Più lette

In Vetrina

Da oggi la scuola primaria “Oriani” nel capoluogo di Reggello ha un nuovo cortile attrezzato, con aree dedicate all’attività sportiva e tanto spazio per i bambini. Una piccola ma grande conquista, visto che le famiglie avevano sempre lamentato la mancanza di un cortile adeguato per i piccoli studenti delle elementari. E così qualche anno fa è partito un percorso che ha permesso di acquisire a patrimonio comunale una porzione di terreno nel retro dell’edificio, fino a trasformarla in questo spazio colorato e vivo che oggi è stato inaugurato. Un progetto da 300mila euro che ha permesso di ricavare un’area di circa mille metri quadrati, su più livelli; grazie alle variazioni in corso d’opera si è potuto realizzare due campetti da gioco ed un muro di sostegno da poter utilizzare come orto didattico. È stata, inoltre, realizzata una rampa che garantisce un facile accesso agli utenti disabili.

Il taglio del nastro è stato un grande momento di festa, con i bambini protagonisti insieme agli insegnanti. Il sindaco Piero Giunti ha sottolineato: “Questo è un giorno di festa per la scuola e per tutta la nostra comunità. Inauguriamo quello che consideriamo un luogo della speranza e della pace, non a caso i colori che contraddistinguono questi spazi ricordano la bandiera della pace: in un momento in cui spirano venti di guerra, creare luoghi in cui i bambini possano esprimere la loro voglia di vita e futuro è importante. Ringrazio la precedente amministrazione, con l’ex sindaco Cristiano Benucci che ha avuto per primo l’idea; gli uffici e i tecnici che hanno lavorato; la ditta che ha realizzato in tempi brevi l’intervento; la ex proprietà Fossi che ci ha messo a disposizione questi spazi”.

“Vedere tutti i bambini colorati è molto emozionante – ha aggiunto la Dirigente scolastica, professoressa Patrizia Giorgi – io vorrei ringraziare l’Amministrazione comunale che ha realizzato tutto questo, ma anche insegnanti e responsabili del plesso Oriani, che specialmente in questi ultimi due anni, nonostante le tante difficoltà, si sono impegnate davvero per dare un volto nuovo, creativo, vivace, sereno a questa scuola”. Presenti al taglio del nastro, oltre a tutti i bambini e i ragazzi con gli insegnanti, gli assessori della Giunta e l’attuale Consigliere regionale Benucci, i tecnici e i responsabili della ditta che ha lavorato al progetto.

Gli ultimi a prendere la parola sono stati proprio i bambini della scuola, che hanno letto alcuni messaggi preparati per l’occasione: messaggi di felicità per il fatto di avere a disposizione questi nuovi spazi, ma anche di vicinanza a tutti i loro coetanei che oggi non possono gioire perché vivono momenti di sofferenza.

 

 

 

Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati