09, Agosto, 2022

Proiettati sul futuro: collaborazioni e innovazioni nel laboratorio di moda dell’ISIS Valdarno

Più lette

In Vetrina

Si rinnova all’ISIS Valdarno il laboratorio di moda. Oltre alle numerose collaborazioni che vedono partecipi gli studenti con le amministrazioni locali e le aziende del territorio, il laboratorio sarà infatti affiancato, nel 2022 della parte della pelletteria. In questo laboratorio studenti e studentesse dell’ISIS Valdarno hanno la possibilità di creare vestiti e accessori dalla fase zero, alla progettazione, fino al lavorare con mano, attraverso macchinari identici a quelli che riscontreranno nel mondo lavorativo.

Il Dirigente Lorenzo Pierazzi:”All’interno di questo laboratorio, le nostre studentesse e i nostri studenti, lavorano con le macchine allestite, grazie alle collaborazioni con le più importanti aziende del territorio e con le associazioni di categoria che fanno parte del Comitato Tecnico Scientifico della nostra scuola. Si tratta di un importante connubio tra territorio, scuola, amministrazioni locali e mondo del lavoro, in maniera tale che qui si possano apprendere quelle competenze per poter essere un domani, proprio all’interno delle aziende che nel Valdarno sono numerose e lavorano sia in proprio che per i grandi brand della moda. Il laboratorio è stato recentemente rinnovato, ma questo è solo un primo passaggio. Nel corso del 2022, grazie ai laboratori territoriali per l’occupabilità, il laboratoro tessile, sarà affiancato anche da quello della pelletteria.”

 

Silvia Chialli Frangipani, referente del dipartimento Moda:” All’interno del laboratorio di confezioni dell’ISIS Valdarno, il laboratorio Moda, dove studentessi e studenti realizzano i capi di abbigliamento con macchinari a livello industriale di modo che abbiano la possibilità di provare quelle che sono le macchine che poi andranno ad utilizzare quando entreranno nel mondo del lavoro. Stanno partendo dal dipartimento di moda, due progetti molto importanti: uno con RotarAct “I’ll be free again” ed un altro con il Lions. Il progetto col Rotaract prevede la realizzazione di una collezione di t-shirt realizzata dai nostri ragazzi, col le loro ispirazioni, ed anche con la realizzazione grafica. Tutti i proventi della vendita delle t-shirt andranno a finanziare il progetto “I’ll be free again” con l’obiettivo di sensibilizzare le studentesse e gli studenti al problema dei disturbi del comportamento alimentare che stanno colpendo sempre di più le nuove generazioni. Il progetto che sta partendo col Lions, riguarda il riciclo e l’economia circolare: in particolare il recupero dei pellamie prevede la realizzazione di una collezione di borse interamente realizzate con pellami di recupero”

Articoli correlati