19, Agosto, 2022

Parco naturale: pubblicato il bando per il rilancio. Concessione per nove anni, affitto di 30mila euro annui

Più lette

In Vetrina

Pubblicato il bando per la concessione dei 150 ettari del Parco naturale di Cavriglia. All’interno non ci sono più animali ad eccezione del bisonte Arturo. Necessario un investimento importante

Dopo la ricollocazione dei 50 animali, una volta presenti, in bioparchi, l'amministrazione comunale di Cavriglia adesso pensa a una nuova riqualificazione del Parco naturale. Per questo è stato pubblicato il bando di evidenza pubblica che prevede l'affidamento in concessione della struttura per 9 anni con un affitto di 30mila euro annui.

Il sindaco Leonardo Degl'Innocenti o Sanni spiega: "Il bando di gara include sia il patrimonio boschivo che l'immobile della Tavola Calda. L'ostello e il ristorante invece, ormai da 20 anni, non sono più di proprietà del Comune. L'apertura del bando è solo l'ultimo tassello di un procedimento di recupero. In questi tre anni infatti la salute ed il benessere degli animali che vivono o hanno vissuto per anni nell'area naturale alle porte del Chianti è sempre stata messa in primo piano. Preso atto della mutata sensibilità nei riguardi degli animali, ne sono stati trasferiti già oltre 50 e presto saluterà la nostre colline anche il Bisonte Arturo. E' arrivato infatti il momento di voltare pagina. Inserito in un contesto ambientalistico unico e geograficamente in posizione strategica, a metà strada tra il Valdarno e il Chianti, per avere una riprova delle potenzialità turistico-ricettive dell'area del Parco basta analizzare i risultati del recupero del vecchio camping Orlando, trasformato da oltre cinque anni, con il concorso di privati, in una struttura ricettiva modello in Toscana che ogni anno accoglie circa 70mila ospiti all'anno e offre lavoro a 50 persone. Un modello che l'Amministrazione Comunale spera sia possibile esportare anche nell'area oggetto del bando appena pubblicato".

"Al Parco gli animali mai più. Vogliamo valorizzare l'aspetto ludico, naturalistico, e sportivo per questo abbiamo pubblicato un bando per vedere se qualcuno intende scommettere insieme al Comune di Cavriglia sulla gestione di quei luoghi".

 

Articoli correlati