05, Febbraio, 2023

Piano strutturale, via libera definitivo. Benucci: “Tra i primi in Toscana ad adeguarci alle nuove norme regionali”

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Il Consiglio Comunale ha recepito le modifiche richieste dalla Regione Toscana e con l’ultima approvazione ha chiuso definitivamente l’iter del Piano Strutturale: sarà efficace dopo 30 giorni dalla pubblicazione sul Burt

È ufficialmente chiuso il percorso del nuovo Piano Strutturale del comune di Reggello: lo strumento che disegna lo sviluppo del terrritorio per i prossimi anni ha infatti terminato l’iter previsto con l'approvazione definitiva avvenuta durante l’ultima seduta del Consiglio comunale. Il Piano Strutturale diventerà efficace non appena saranno passati 30 giorni dalla pubblicazione sul BURT. 

L'ultimo passaggio in Consiglio è servito a recepire quelle modifiche richieste dalla Regione Toscana a seguito della Conferenza Paesaggistica, passaggio obbligatorio per ogni atto di pianificazione, previsto dalla legge regionale: si va infatti, così, a verificare che i Piani dei comuni siano coerenti con il Piano di Indirizzo Territoriale della Regione. Alla Conferenza Paesaggistica partecipano Regione e Soprintendenza: quest'ultima, infatti, è competente sulle aree vincolate del territorio comunale.

Nel caso del Piano Strutturale di Reggello, la Regione lo ha dichiarato conforme chiedendo nel contempo di modificare alcune perimetrazioni del territorio urbanizzato, stralciando alcune aree e rimandandone altre alla disciplina del piano operativo, che il Comune dovrà redigere entro i prossimi due anni.

Il nuovo Piano Strutturale dunque è pronto, dopo un lungo percorso che ha mappato tutto il territorio reggellese, ha aggiornato tutte le cartografie relative alle fragilità per le zone a rischio idrogeologico, idraulico e sismico: 108 allegati, per uno strumento che pianifica il futuro sviluppo del territorio, e lo farà concretamente con il piano operativo comunale.

“Reggello è uno dei primi comuni della Toscana che adegua il proprio piano strutturale alla nuova disciplina regionale – ha commentato con soddisfazione il Sindaco, Cristiano Benucci – si è trattato di un lavoro lungo e complesso, ma aggiornare gli strumenti di pianificazione dopo venti anni e renderli coerenti con un contesto socio economico e normativo profondamente cambiato rappresentava un nostro obiettivo e oggi, possiamo dire, raggiungiamo un risultato importante”.

 

Glenda Venturini
Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati