16, Agosto, 2022

Mobilità in Valdarno: pronte per l’installazione nuove pensiline

Più lette

In Vetrina

Le prime installazioni sono visibili su via Vittorio Veneto e alla fermata di via Don Minzoni all’altezza del monumento a caduti

Cambia la mobilità in Valdarno e viene potenziato il servizio di trasporto pubblico: a San Giovanni anche le strutture vengono già rinnovate. Saranno così installate nuove pensiline più moderne e funzionali: le prime sono visibili in via Vittorio Veneto e alla fermata di via Don Minzoni all'altezza del monumento a caduti.

"Investire in mobilità pubblica è una delle migliori opportunità che i cittadini attenti alle questioni ambientali possono cogliere – ha affermato l’assessore David Corsi – Sostituire le auto e i mezzi privati, anche per i piccoli spostamenti in città o per raggiungere località vicine, significa inquinare meno e decongestionare le strade. Ovviamente non dimenticando la possibilità di garantire mobilità per tutte quelle le persone che non potrebbero altrimenti permetterselo per ragioni di salute o semplicemente economiche".

"Il nuovo servizio di trasporto pubblico su gomma, nato dalla collaborazione tra i Comuni del valdarno, la provincia di Arezzo e la Regione Toscana, vuol migliorare la qualità della vita dei cittadini offendo nuove opportunità per residenti e turisti che si muovono nel nostro territorio, oltre che concretamente migliorare la qualità dell'arredo urbano con la posa delle nuove pensiline nei comuni toccati dalla circolare – ha dichiarato l’assessore Giammario Pascucci – Come ricordato nei giorni scorsi dall'Assessore Regionale Vincenzo Ceccarelli, il MIV è un sistema di trasporto pubblico rivoluzionario, con corse cadenzate sul modello delle reti di trasporto urbano delle grandi città: nuovi mezzi, con wifi a bordo, tracciamento satellitare e monitor interni, corse cadenzate ogni 30 minuti, nel fondovalle, e ogni 60 minuti nelle colline e un servizio che consentirà di raggiungere tutti i principali punti di interesse in modo comodo e sostenibile anche da un punto di vista ambientale. Il servizio della MIV vedrà la luce a partire dal 2 maggio, giorno in cui prenderanno servizio i nuovi mezzi, più confortevoli, dotati di nuove tecnologie e con dimensioni più ridotte rispetto ai classici bus di linea e il nuovo cadenzamento".

 

 

 

Articoli correlati