01, Ottobre, 2022

Manfredo Giovi, le ricerche si spostano a Rendola: spunta un avvistamento avvenuto domenica mattina

Più lette

In Vetrina

C’è finalmente un indizio in più nelle ricerche dell’86enne di Mercatale che manca da casa da sabato sera. Domenica mattina un ciclista lo ha incontrato e ci ha scambiato qualche parola: è successo in una zona più vicina a Rendola, i Vigili del fuoco riprendono da qui le ricerche, insieme a gruppi di cacciatori volontari

C'è un indizio in più che può aiutare nelle ricerche di Manfredo Giovi, l'86enne di Mercatale di cui non si hanno tracce ormai da sei giorni. Un avvistamento, che è venuto alla luce soltanto ieri: e che localizza l'uomo, in vita, domenica mattina in un sentiero ai limiti del bosco, più vicino a Rendola. 

Ad incontrare Manfredo Giovi, domenica mattina, è stato un ciclista, un ragazzo che non risiede in zona, ma che era impegnato in una corsa ciclistica. Avrebbe deviato dal percorso della competizione, e si sarebbe trovato quindi in un sentiero dal quale non riusciva a orientarsi: e in questo sentiero, in una piazzola, ha incontrato l'86enne. Al quale ha addirittura chiesto indicazioni: l'anziano ha provato a rispondere, ma si è mostrato confuso. Non ha chiesto, però, a sua volta aiuto: e così il ciclista ha proseguito sulla sua strada. 

Il ragazzo ha visto soltanto ieri le foto segnaletiche su internet, e ha ricordato quell'incontro di pochi secondi. Subito ha allertato i Vigili del fuoco impegnati sul campo, e per questo da stamani l'Unità di comando locale dei pompieri di Arezzo e Montevarchi si è spostata alle porte di Rendola, e per questo da qui sono ripartire le ricerche, sulle quali saranno ancora impegnate anche le unità cinofile. I dettagli dell'avvistamento portano a sperare di trovarlo battendo dunque queste zone, più defilate rispetto all'area nella quale finora si era lavorato, quella appunto dei boschi intorno a Mercatale. 

 

Insieme ai Vigili del fuoco, ci sono cacciatori della zona che, volontariamente, e conoscendo bene sentieri e aree di bosco, hanno deciso di mettersi a disposizione dando una mano nelle ricerche di Manfredo, che conoscevano bene. Intanto, stanno andando avanti anche le verifiche con i sommozzatori dei Vigili del fuoco nei corsi d'acqua, nei laghetti, e in alcuni pozzi trovati in queste zone. 

Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati