02, Dicembre, 2022

“Lo sport è fraternità”: quando lo sport diventa simbolo di solidarietà e inclusione

Più lette

In Vetrina

“Lo sport è fraternità” è un evento ideato dalla Commissione Pari Opportunità del Comune di Montevarchi, assieme all’Amministrazione, che avrà luogo sabato 22 ottobre dalle ore 14,30. Unione fra solidarietà e attività sportiva, infatti il ricavato sarà devoluto alla Casa dell’Accoglienza Fraternità della Visitazione di Pian di Scò.

Si tratta di un’iniziativa volta a mettere insieme lo sport, rappresentato da diverse società sportive di Montevarchi, e i delicati temi di inclusione, fraternità e rispetto verso gli altri. Una marcia e il passaggio di una torcia delle Olimpiadi di Torino 2006 fra le strade di Montevarchi saranno i simboli di questo evento.

Maria Grazia Leotta, Presidente Commissione Pari Opportunità: “Il programma è molto ricco di iniziative piacevoli e divertenti, soprattutto significative. Lo scopo è promuovere tematiche come lealtà, rispetto, solidarietà. Infatti, nel punto di ritrovo verranno distribuite delle pettorine in libera offerta e il ricavato sarà devoluto alla Casa dell’ Accoglienza Fraternità della Visitazione di Pian di Scò”. Il programma, infatti, prevede una marcia dal Palazzetto dello sport fino a Piazza Varchi, durante la quale ci saranno delle soste (Piazza della Repubblica, Cassero e Piazza Varchi) in cui verrà passata una torcia olimpica, simbolo di calore e fraternità. Parteciperanno all’evento numerose società sportive di Montevarchi, che in queste soste faranno delle esibizioni. Inoltre, delle suore della casa dell’Accoglienza condivideranno dei pensieri legati alla solidarietà e alla struttura di accoglienza. Maria Grazia Leotta: “L’arrivo in piazza varchi prevederà l’accessione del braciere, cerimonia dell’arrivo, dove ci saranno delle testimonianze e storie e la Commissione darà l’attestato di partecipazione. Infine, si sta preparando una sorpresa a conclusione dell’evento”.

Lorenzo Allegrucci, Assessore dello Sport e Sociale di Montevarchi: “Lo sport è unione, inclusione e abbattimento delle barriere. Siamo felici che ben 16 società sportive di diverse tipologie abbiano aderito all’evento, le stesse società che rappresentano Montevarchi in giro per l’Italia. Queste accompagneranno la marcia e la torcia dell’Olimpiadi di Torino 2006 per Montevarchi con i loro colori”.

 

Il Comune di Montevarchi ha accolto con piacere quest’iniziativa, l’Assessore alle Pari Opportunità Sandra Nocentini: “Coniuga i due valori assoluti della solidarietà e dell’educazione allo sport. Apre ad un’ampia partecipazione della società, ma soprattutto vede coinvolte le nuove generazioni e il messaggio parte quindi dal nostro futuro. É un bel momento di condivisione, una camminata adatta a tutti”.

Sara Resti, Segretario Commissione Pari Opportunità, invita i cittadini alla partecipazione poichè si tratta di un momento d’unione importante e significativo: “Siamo tutti emozionati per questo evento. Vi aspettiamo al nostro gazebo per prendere la pettorina, emblema che ci renderà uniti in questa camminata”.

 

 

 

 

Articoli correlati