01, Ottobre, 2022

Linee programmatiche di governo: la Comunità al centro degli interventi della Giunta Mugnai

Più lette

In Vetrina

La comunità (declinata in più modi) è il cardine del programma di mandato in discussione sabato in Consiglio

"Una comunità, 3 prospettive, 28 linee di azione":  sono le linee programmatiche di mandato che saranno discusse nella seduta del consiglio comunale di sabato 27 luglio e che il sindaco di Figline Incisa Giulia Mugnai ha voluto anticipare insieme a due assessori.

Il documento, traccia gli obiettivi e le strategie dell’Amministrazione per i prossimi cinque anni, ed è suddiviso in tre capitoli il cui comune denominatore è la comunità. Punto fondamentale per il sindaco la vicinanza del Comune ai cittadini, in primis delle frazioni, e alle loro esigenze.

“Si tratta di un documento amministrativo e magari potrà suscitare poco ‘fascino’ – ha spiegato la sindaca Giulia Mugnai -, ma in realtà è un atto fondamentale per il mandato 2019-2024. E’ un racconto e allo stesso tempo un patto: un racconto perché in quelle pagine tratteggiamo i principi ispiratori e gli obiettivi, perché descriviamo con quali azioni possiamo cambiare la nostra comunità per renderla più forte e coesa, perché ogni cittadino potrà leggervi come intendiamo portare avanti questo cambiamento. Ma le linee programmatiche sono anche un patto che stringiamo con il nostro paese, con la nostra Città, con ciascun cittadino, perché prendiamo un impegno sul quale in maniera trasparente e puntuale saremo misurati durante i prossimi anni”.

 

Nel primo capitolo si affrontano temi legati alla crescita e alla formazione (progetti di alternanza scuola/lavoro, edilizia scolastica, innovazione), al lavoro e all’impresa (riqualificazione aree produttive, economia solidale e distretto rurale) e alle politiche sociali (lotta alle marginalità, sanità).

 

Il secondo capitolo è invece dedicato alla Comunità che cambia: qui sono riportate tutte le opere che interesseranno la viabilità, come la variantina, la variante in riva destra d’Arno e il secondo ponte sull’Arno: quest’ultimo è ritenuto un intervento di fondamentale importanza, per la cui realizzazione l’Amministrazione lotterà per i cittadini, insieme ai cittadini. Un altro tema su cui la squadra di Giulia Mugnai si concentrerà in modo particolare è la sicurezza, sia attraverso l’implementazione della videosorveglianza, sia tramite la riqualificazione degli spazi pubblici e un impegno maggiore sul decoro urbano. Inoltre la Giunta Mugnai dedica ampio spazio ai centri e alle frazioni, con vari interventi di riqualificazione e il progetto di cittadella diffusa della sport con la previsione di una nuova piscina.

Terzo ed ultimo capitolo, la Comunità che guarda avanti. In questo caso un ruolo strategico lo ricoprono turismo e marketing territoriale, oltre a quella “rivoluzione della curiosità” che riguarda l’offerta culturale, quindi il teatro, gli eventi di promozione della lettura e le mostre. Senza trascurare l’innovazione tecnologica, puntando sia sulle infrastrutture (fibra ottica negli edifici pubblici al servizio dei cittadini), sia sulla promozione della cultura digitale. Spazio ovviamente anche alle politiche ambientali attraverso l’efficientamento energetico e interventi sugli spazi verdi della città.

 

“Al di là degli interventi materiali che abbiamo studiato per i prossimi anni – hanno commentato sindaca e assessori – quello che ravvisiamo è la necessità qualcosa di più immateriale, che riguarda la costruzione di una comunità più unita e dialogante: come Amministrazione faremo la nostra parte, garantendo vicinanza ai cittadini e facendoci promotori di occasioni di incontro e confronto. Questa sarà la sfida più importante dei prossimi 5 anni: far sentire la nostra presenza, coinvolgere di più i cittadini nelle scelte e nei processi decisionali, ma soprattutto costruire un’identità comune, innescare un processo culturale che ci permetta di sentire più forte l’appartenenza ad un’unica comunità”.

 

Articoli correlati