30, Novembre, 2022

Levane Alta: un gruppo di residenti chiede all’amministrazione una risposta all’istanza presentata a dicembre

Più lette

In Vetrina

Lo scorso dicembre, un gruppo di 50 persone ha firmato e presentato un documento con alcune richieste all’amministrazione di Montevarchi per interventi mirati a risolvere problemi e disagi di Levane Alta. Ora i residenti tornano a chiedere una risposta dopo cinque mesi di silenzio, “nonostante lo statuto comunale prevede un mese di tempo per averla”

“I cittadini di Levane Alta attendono da cinque mesi una risposta all’istanza presentata all’amministrazione comunale di Montevarchi”. Con queste parole si apre la segnalazione pervenuta da un gruppo di residenti della frazione, che lamentano il silenzio da parte dell’amministrazione nonostante “lo statuto comunale preveda un mese di tempo per la risposta”.
 
Il riferimento è al documento inviato e protocollato in comune a dicembre 2013, indirizzato al sindaco, alla giunta e ai consiglieri comunali. Le richieste dei residenti interessavano alcuni problemi, disagi e la mancanza di servizi fondamentali che caratterizzano l’abitato, “ormai da troppo tempo trascurato dai programmi di investimento e manutenzione, al contrario degli altri centri storici”.
 
L’istanza era stata sottoscritta da più di 50 firme e raccoglieva le “priorità che attendono una fattiva risposta a nostro parere, cioè la mobilità e la sicurezza”. Problematiche che, secondo i residenti, si legano al paese, alla valorizzazione del patrimonio storico culturale, a spazi di aggregazione per manifestazioni civili e religiose.
 
I residenti firmatari richiedevano una soluzione sostenibile per i parcheggi, alla viabilità carrozzabile e di mobilità interna al paese, l’eliminazione di situazioni di pericolo, il miglioramento dell’illuminazione pubblica in alcune zone del paese e di conoscere eventuali progetti per la destinazione del “circolo” della frazione, oggi in stato di abbandono, che “dovrebbe restare una risorsa comunitaria di Levane Alta e non essere depredato per migliorare il capoluogo”.
 
“Anche se lo Statuto comunale prevede un mese di tempo per la risposta, dopo cinque mesi i cittadini di Levane Alta si auguravano qualche comunicazione dall’amministrazione, anche per contrastare il galoppante sentimento di sfiducia verso le istituzioni politiche”, conclude la segnalazione.

 

Articoli correlati