26, Settembre, 2022

La Toscana in zona gialla da luned 26 aprile: aperture, regole, novit in vigore

Più lette

In Vetrina

Riaprono a pranzo e cena i ristoranti e i bar, ma solo all’aperto. Studenti delle scuole superiori in presenza almeno al 70% e fino al 100%. Ecco alcune delle principali regole in vigore

L'indice Rt nazionale di contagio del Coronavirus in Italia scende ancora e la maggior parte delle regioni torna in zona gialla a partire da lunedì 26 aprile: tra queste anche la regione Toscana. La conferma arriverà in giornata sulla base dell'ultimo monitoraggio settimanale del Ministero della Salute e dell'Istituto Superiore di Sanità. 

Ecco dunque le principali nuove regole in vigore. 

SPOSTAMENTI
Dal 26 aprile al 15 giugno, nella zona gialla è consentito lo spostamento verso una sola abitazione privata abitata, una volta al giorno, nel rispetto dei limiti orari del coprifuoco (dalle 5 alle 22) e nel limite di quattro persone ulteriori rispetto a quelle già conviventi, oltre ai minorenni sui quali tali persone esercitino la responsabilità genitoriale e alle persone con disabilità o non autosufficienti, conviventi. 
Dal 26 aprile fra le regioni gialle ci si potrà muovere liberamente. 
Per spostarsi verso regioni di altro colore, occorre l'autocertificazione se si tratta di motivi di salute, lavoro o necessità; altrimenti, è necessaria una certificazione, il cosiddetto 'green pass', che certifichi la guarigione dal covid, il vaccino oppure un tampone negativo nelle ultime 48 ore. 

SCUOLA
Dal 26 aprile e fino alla conclusione dell'anno scolastico 2020-2021, è assicurato in presenza lo svolgimento dei servizi educativi per l'infanzia, dell'attività scolastica e didattica della scuola dell'infanzia, della scuola primaria e della scuola secondaria di primo grado.
Le scuole superiori "adottano forme flessibili nell'organizzazione dell'attività didattica […] affinché nella zona gialla sia garantita l'attivita' didattica in presenza ad almeno il 70% e fino al 100% della popolazione studentesca". 

BAR E RISTORANTI
Dal 26 aprile in zona gialla riaprono i ristoranti a pranzo e a cena, purché all’aperto e nel rispetto del coprifuoco delle ore 22. 

CULTURA
Dal 26 aprile riaprono al pubblico in zona gialla cinema, teatri, sale concerto, live club, con posti a sedere preassegnati e una distanza di un metro l’uno dall’altro. La capienza massima consentita è del 50% di quella massima autorizzata e comunque non superiore a 500 spettatori al chiuso e 1000 all’aperto.

SPORT
Dal 26 aprile 2021, in zona gialla, nel rispetto delle linee guida vigenti, è consentito lo svolgimento all’aperto di qualsiasi attività sportiva anche di squadra e di contatto. Inoltre, dal 15 maggio 2021, sempre in zona gialla, sono consentite le attività delle piscine all’aperto e, dal 1° giugno, quelle delle palestre.
 

 

 

Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati