18, Maggio, 2024

La Sangiovannese onora Marco Merli battendo il Poggibonsi e conquistando la salvezza

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

In un stadio “Virgilio Fedini” attonito per la notizia della morte di Marco Merli, ricordato con un minuto di raccoglimento, con il lutto al braccio, la consegna di un mazzo di fiori dai capitani ai dirigenti azzurri e il silenzio degli ultras nel primo tempo, fra Sangiovannese e Poggibonsi è finita 2-1 e la salvezza del Marzocco con un turno di anticipo.

Al 7′ la Sangiovannese si è fatta viva dallu parti della porta avversaria, è stato Pacini  a dire” no” a Rotondo, autore subito del vantaggio azzurro:  palla in verticale ed errore di Rocchetti , il numero nove del Marzocco ha fatto sua la sfera e ha gonfiato la rete.

Un giro di orologio e pareggio del Poggibonsi: traversone di Purro, Farini ha sbagliato il rinvio battendo il suo portiere per il più classico degli autogol.

A 21′ senesi pericolosi con Purro, Timperanza si è rifugiato in angolo, al 30′ la Sangiovannese ci ha provato con Nannini e palla fuori,

Il primo tempo è terminato 1-1, con gioco sospeso  dieci minuti per soccorrere uno spettatore, portato via in ambulanza.

Al 7′ della ripresa  la Sangiovannese è tornata in vantaggio: combinazione Bartolozzi-Canessa, entrambi appena entrati e, di piatto, è arrivato il gol del 2-1.

Le squadre si sono affrontate a viso aperto ma non è successo altro fino alla mezz’ora, con Canessa che ha obbligato Pacini agli straordinari. Successivamente, sugli  sviluppi di un corner, da due passo Masetti si è mangiato il terzo gol.

Nell’ultimo quarto d’ora  il Poggibonsi si è fatto pericoloso prima con Martucci e poi  con Purro, bravo Timperanza a farsi trovare pronto e salvare la porta.

La Sangiovannese ha battuto 2-1 il Poggibonsi ed è salva ma la festa non c’è stata. In una giornata come questa i pensieri erano altri.

 

 

 

Articoli correlati