20, Luglio, 2024

La lista civica Passione in Comune all’attacco: “Pd di Rignano incapace di governare”

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Comunicato della lista civica “Passione in Comune” che attacca la maggioranza: “Il Pd di Rignano sull’Arno è, oggi, incapace di governare. Si è chiuso fra dossieraggi e veleni. Una maggioranza incapace di proseguire nel lavoro amministrativo con serenità, ostaggio delle correnti, che naviga a vista verso l’orizzonte della chiacchierata, forse prossima, candidatura alle regionali del Sindaco, Daniele Lorenzini”.

“Il Pd di Rignano sull'Arno è, oggi, incapace di governare. Si è chiuso fra dossieraggi e veleni”. Non usa mezzi termini la lista civica Rignano Passione in Comune.
 
“Il nostro dovere di opposizione – sottolinea in una nota – è quello di esercitare un controllo sulle attività amministrative, nell'interesse non di una parte, ma di tutta la cittadinanza, che ne riceve equilibrio istituzionale, trasparenza nelle scelte, garanzia che tutte le voci, anche quelle isolate dei singoli, siano ascoltate e considerate. La lista civica Rignano Passione in Comune si è sempre rapportata con tutti svolgendo questo ruolo: quello di rappresentante delle cause lasciate in disparte, interlocutore di tutti coloro avessero a cuore l'interesse collettivo e gli irrisolti problemi del territorio”.
 
“Il lavoro in Consiglio Comunale ci ha permesso di trovare terreno comune con le opposizioni e anche, pur con notevoli difficoltà, con una parte della maggioranza. Oggi, una corrente in ascesa del Partito Democratico sceglie, per somma di interessi di piccoli leader locali, di lasciare in secondo piano i cittadini. Sceglie di saltare sul carro del vincitore e di spartirsi candidature e posizioni in vista di prossime scadenze, usando il paese come un trampolino. Assistiamo quotidianamente a una guerra interna che sta sconvolgendo la maggioranza, danneggiando i cittadini e sminuendo il ruolo dell'amministrazione, paralizzata dalla lotta fra correnti ben più pronte ad occuparsi degli avversari interni e degli equilibri di partito, che non ad ascoltare i cittadini e ad amministrare il territorio”.
 
“Assistiamo alla chiusura di una parte crescente del PD verso la società civile e verso un'area sinistra che si trova, oggi, ripudiata e offesa perfino all'interno della maggioranza. Così abbiamo oggi, a Rignano – è il pensiero della lista civica – una maggioranza e un'amministrazione così chiuse su sé stesse e indifferenti ai problemi dei cittadini. Una maggioranza che arriva ad esprimere un neo-assessore che si rifiuta di interloquire con la lista civica, negando legittimità ai suoi rappresentanti e lasciando inascoltata la voce di chi si aspetta di trovare nell'amministrazione chiarezza e competenza”.
 
“A Rignano la maggioranza non esiste più. Esiste una corrente interna al PD pronta a spartirsi le spoglie di quello che ne rimane” prosegue la nota che parla di “pressioni”: Il lavorìo dietro le quinte per indebolire l'opposizione, che condanniamo pubblicamente, è spia della fragilità di una maggioranza ormai preda di ambizioni individuali. Una maggioranza incapace di proseguire nel lavoro amministrativo con serenità, ostaggio delle correnti, che naviga a vista verso l'orizzonte della chiacchierata, forse prossima, candidatura alle regionali del Sindaco, Daniele Lorenzini. E' una corsa alla poltrona indegna, iniziata mesi fa con il cambio di assessori e di cui non si vede la fine: tutto questo non è nell'interesse dei cittadini di Rignano. Ad avere questa certezza, siamo certamente la maggioranza”.

Articoli correlati