04, Febbraio, 2023

La consigliera regionale Pd Vadi e il deputato uscente Donati in visita alla Comev di Montevarchi

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

L’azienda è specializzata nella produzione di torni, e dà lavoro a circa 40 persone. La consigliera regionale Valentina Vadi e il deputato uscente del Pd, Marco Donati, hanno incontrato il presidente e visitato lo stabilimento, una delle eccellenze valdarnesi

Visita della consigliera regionale del Partito democratico Valentina Vadi, insieme al deputato uscente Marco Donati, all'azienda Comev di Montevarchi, specializzata nella produzione di torni per il mercato italiano e internazionale. Una visita che ha permesso ai due esponenti dem di conoscere una delle realtà di eccellenza del territorio valdarnese, che oggi dà lavoro a 40 persone, e che ha retto alla crisi economica riorganizzandosi e specializzandosi. 

"I Bandi della Regione Toscana e di Inail – ha commentato Valentina Vadi – hanno consentito alla Comev, negli ultimi anni, di attingere ad un supporto di natura pubblica che ha costituito una risorsa importante. Il rapporto con la scuola, invece, continua ad essere critico per realtà produttive come questa, perché è difficile trovare giovani che, terminato il ciclo di studi, siano preparati per essere inseriti nella officina di produzione. Il sistema duale dell'alternanza scuola-lavoro non è sufficiente, laddove l'istruzione e la formazione professionale hanno perduto tutta quella intensa attività laboratoriale all'interno della struttura scolastica che era presente in passato e che consentiva ai ragazzi l'acquisizione di maggiori competenze operative".

"Ho visitato l'azienda Comev di Montevarchi, dove ho avuto l'opportunità di confrontarmi sulle dinamiche legate al settore della meccanica – è stato il commento di Marco Donati – con i rappresentati dell'azienda abbiamo affrontato vari temi, tra i quali le novità offerte dal piano nazionale Industria 4.0 e percorsi che è possibile costruire grazie ai progetti legati all'alternanza scuola lavoro". 

Glenda Venturini
Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati