18, Luglio, 2024

Incontri sulla famiglia: tradizionale, allargata e di fatto

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Il comitato pari opportunità del Comune di Figline Incisa, Nell’ambito degli incontri “Parliamone ancora”, promuove un ciclo di approfondimento tra cinema, teatro e letture dal 3 febbraio al 25

Tradizionale, allargata, di fatto: il comitato pari opportunità del Comune, nell'ambito del progetto ' Parliamone ancora', promuove un ciclo di approfondimento tra cinema, teatro e letture sulla famiglia. In tutto quattro iniziative da martedì 3 febbraio a mercoledì 25.

Il primo incontro si terrà al Cinema Nuovo di Figline martedì 3 febbraio alle 21.30: si parlerà de “La famiglia allargata” con la proiezione del film “Noi Quattro” di Francesca Bruni. Martedì 10 febbraio alle 21.15 la biblioteca “Rovai” di Incisa, invece, ospiterà l’incontro su “L’importanza della famiglia nell’educazione delle giovani generazioni in una società che cambia”, con la partecipazione del Forum Toscano delle Associazioni Familiari, l’associazione Age, del Punto Famiglia Villa Pettini e di Acf Toscana di Mondo di Comunità e Famiglia.

Sabato 14 febbraio alle 16.30 il ciclo farà tappa al centro sociale Il giardino di Figline per parlare di “Famiglia, che confusione!”: interverranno Silvia Focardi e Annamaria Caucci dell’associazione Conkarma, per un incontro attivo sulla parola e il significato di “famiglia” e i suoi ruoli, con analisi e commenti prendendo spunto dalla proiezione di alcuni spezzoni del telefilm Modern Family.

L’ultimo appuntamento è infine per mercoledì 25 febbraio alle 21.15: alla biblioteca “Rovai” si discuterà de  “I diritti civili nelle diverse forme di famiglia: genitori e coppie omosessuali”. Coordinerà la discussione la psicologa Elisa Brigiolini di Coop21 e l’avvocato Saveria Ricci, oltre alle associazioni Rete Genitori Rainbow, Lei disse sì, Famiglie arcobaleno, Ireos, Gruppo giovani Lgbtiq.

“La società sta cambiando e se ne vedono gli effetti anche sulla famiglia, l’elemento fondamentale della nostra società – ha spiegato l’assessore alle Pari opportunità, Mattia Chiosi – Per questo avvertiamo la necessità di promuovere un dibattito tra i cittadini per far dialogare i vari interpreti di questo cambiamento, per far emergere criticità e analogie attraverso un’analisi che prende spunto dal cinema, dal teatro, dalla letteratura. Il dialogo che ne scaturirà sarà sicuramente interessante e curioso, ma soprattutto ci permetterà di affrontare senza ipocrisia i cambiamenti reali della nostra società”.

 

Articoli correlati