28, Novembre, 2022

Il Marciatore della Fedelissima nell’omaggio ai caduti nel loggiato di Palazzo Varchi

Più lette

In Vetrina

Ha fatto tappa ieri a Montevarchi Michele Maddalena, ideatore della Marcia della Fedelissima, che ripercorre i luoghi dei sacrifici dei militari dell’Arma dei Carabinieri. Sotto il loggiato di Palazzo Varchi la cerimonia

Si è svolta venerdì, alle ore 18, sotto il loggiato del Municipio di Montevarchi, la cerimonia per la tappa della Marcia della Fedelissima. Il Sindaco Francesco Maria Grasso, l'assessore Giovanni Rossi,il Comandante della Stazione dei carabinieri Antonino Tripepi insieme ai rappresentanti delle Forze dell'Ordine e delle Associazioni d'Arma e del Volontariato, hanno accolto Michele Maddalena, marciatore solitario promotore della "Marcia della Fedelissima " attraverso i luoghi legati alla storia al valore ed al sacrificio della Benemerita Arma dei Carabinieri in questi 200 anni di storia dalla sua fondazione.

Dopo la deposizione della corona di alloro alla memoria dei Caduti, il Presidente dell'Istituto del Nastro Azzurro Stefano Mangiavacchi ha dato lettura dei nominativi dei carabinieri caduti e decorati al valor Militare della Provincia di Arezzo: un lungo elenco di nomi che ripercorre anche la storia del nostro Paese dal Risorgimento, alle due guerre mondiali alla lotta al terrorismo alle missioni di pace all'estero. 

Successivamente ha portato il proprio saluto Mario Forconi, per la Sezione di Montevarchi dell'Associazione Nazionale Carabinieri; Michele Maddalena ha invece ricordato le tappe di questa lunga marcia ed alcuni episodi del sacrificio di carabinieri dimenticati da molti.

Al termine il Sindaco ha firmato la pergamena ricordo della Tappa Montevarchi -Arezzo ed è stato consegnato un attestato al Comandante della Stazione Carabinieri di Montevarchi per il servizio e l'impegno quotidiano svolto dall'Arma. In serata il Marciatore insieme è stato ricevuto alla Caserma dei Carabinieri alla presenza dle Comandante della Compagnia di San Giovanni che ha portato al Marciatore il saluto di tutta l'Arma dei Carabinieri della Provincia di Arezzo.

Articoli correlati