16, Agosto, 2022

Il comune lancia la lotta all’evasione fiscale con “Tosca”: progetto finanziato dalla Regione, incrocerà tutti i database su una piattaforma informatica

Più lette

In Vetrina

Montevarchi è uno dei 18 comuni toscani ad aver ricevuto un finanziamento per un progetto di lotta all’evasione e all’elusione fiscale. “Tosca” è un sistema integrato che, per la prima volta, partirà dalle mappe informatiche del Sit e incrocerà dati, informazioni, numeri. Obiettivo: fare luce su tutte le situazioni

Non dovranno esserci più zone d'ombra, sul territorio comunale di Montevarchi. Dati, informazioni, nomi e numeri finiranno tutti su un'unica piattaforma, sviluppata a partire dalle mappe informatiche presenti sul Sit, il Sistema Informativo Territoriale, fino ad oggi risorsa utilizzata in materia di urbanistica ed edilizia. 

E invece su quelle mappe saranno incrociati tutti i database comunali, con l'obiettivo di scovare possibili evasori fiscali. Nella sostanza, è questo il contenuto del progetto "Tosca", presentato dal comune di Montevarchi ad un bando regionale apposito, e che ha appena ottenuto dalla Toscana un finanziamento a copertura quasi totale (30mila euro finanziati su un costo complessivo del progetto di 31.800 euro). 

"Il progetto Tosca – spiegano dal comune – permetterà di attuare una serie di iniziative nel campo della fiscalità che vanno dal controllo, al recupero, alla lotta all’evasione e all’elusione, alla possibilità di effettuare un servizio di consultazione a favore del cittadino, fino a fornire in futuro la possibilità al cittadino di consultare direttamente la propria situazione fiscale". 

L'impostazione è trasversale: la piattaforma coinvolgerà infatti tutti i settori e i servizi dell'amministrazione comunale. Non potrà sfuggire, dunque, un cittadino che magari usufruisce dei servizi scolastici in quanto residente ma non paga, è solo un esempio, la tassa sulla spazzatura. 

"La lotta all'evasione e all’elusione – aaggiunge l’Amministrazione comunale – ci permetterà di ripristinare parametri di equità tra i contribuenti, mostrando al cittadino un elevato grado di trasparenza dell’ente, particolarmente utile sia per quanto riguarda la sicurezza sociale sia in relazione al momento economico e ai continui tagli governativi".

Il progetto 'Tosca' sarà realizzato per fasi: si partirà fin da subito dal Sit e dai dati di cui dispone. Saranno acquistati specifici software e poi si passerà a determinare i flussi e le azioni di controllo; a formare i dipendenti interni nell’utilizzo del Sit e delle varie banche dati; in seguito, sarà fornita consulenza ai cittadini all’interno degli sportelli per verificare la propria situazione tributaria. Questa parte del progetto sarà a regime nella primavera del 2015. Successivamente verrà attuata l’altra fase, che prevede la possibilità per il cittadino, utilizzando il Sit e loggandosi direttamente dal suo computer, di poter conoscere direttamente, senza doversi recare agli sportelli comunali, la propria situazione fiscale riguardo ai tributi comunali.

Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati