20, Luglio, 2024

Gianlorenzo Casini presenta all’Itis il suo libro “Boundless”: un incontro su temi energetici e sull’esempio della scrittura per superare le difficoltà

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Non solo la presentazione di un libro di fantascienza, ma l’incontro di alcuni studenti dell’Itis di San Giovanni con lo scrittore e ingegnere Gianlorenzo Casini è stata l’occasione per una riflessione su sviluppo sostenibile, risorse energetiche e la scrittura come mezzo per superare le proprie difficoltà

Energia, sviluppo sostenibile e nuove fonti energetiche in un’ambientazione futuristica, ma per un dibattito più che attuale. Sabato mattina, presso l’Itis “G. Ferraris” di San Giovanni, lo scrittore aretino Gianlorenzo Casini ha presentato il suo ultimo libro “Boundless”, thriller fantascientifico, alla presenza di alcune classi dell'istituto.
 
Casini ha prima ripercorso la storia, il panorama e gli scrittori di fantascienza, per arrivare a parlare della sua esperienza di ingegnere con la passione per il genere e per la scrittura che, nonostante la sua condizione di ipovedente, porta avanti da dieci anni. Un dialogo con lo scrittore che è stata l’occasione per una riflessione più profonda e umana su come la scrittura per lui è stata uno degli strumenti che lo hanno aiutato a reagire e superare le difficoltà.
 
Inoltre, i suoi libri e le tematiche in essi contenute si adattano a problemi concreti mondiali, della globalizzazione che, combinate con le proprie conoscenze tecniche e la fantasia, hanno dato origine anche a “Boundless”. Temi di rilievo attuale, presentati attraverso la forma del genere fantascientifico e tecnothriller, che hanno coinvolto i ragazzi in una discussione anche sulla produzione di energia, fonti rinnovabili e progresso tecnologico.
 
L’incontro è stato organizzato dalla professoressa Maria Lucia Cuccoli e rientra all’interno del suo progetto "Superare i nostri limiti", che si è concretizzato “nella lettura in classe del racconto fantascientifico “Boundless” e nella successiva analisi del testo culminata con l'incontro con l'autore Gianlorenzo Casini al quale i ragazzi della 3BE, destinatari del progetto, hanno assistito ponendo molte domande all'autore. La presenza di altre classi all'incontro è dovuta al fatto che questo progetto si è poi fuso con quello dell'alternanza scuola-lavoro e pertanto hanno aderito anche la 3AE, la 3AT e la 5AT”, ha spiegato la docente di lettere.
 
“Personalmente ritengo che la scuola debba offrire ai ragazzi possibilità di incontro con storie e protagonisti del nostro tempo” – prosegue l’insegnante – “Pertanto abbiamo deciso di chiamare queste giornate "Il sabato dell'Itis" per stimolare in questo giorno del fine settimana un confronto e un dibattito che porti gli studenti a uscire dalla solita routine delle interrogazioni-verifiche e lezioni e aprirli ad esperienze significative che possano avere una ricaduta positiva anche nella loro crescita umana e culturale. In questo senso già anno scorso gli studenti si incontrarono con don Aniello Manganiello, sacerdote in prima linea contro la camorra”.
 

Articoli correlati