21, Maggio, 2022

Fimer, il Mise, d’intesa con la Regione Toscana, convoca un incontro per il 7 dicembre

spot_img

Più lette

Il Ministero dello sviluppo economico, d’intesa con la Regione Toscana, ha fissato l’incontro per la vicenda della Fimer spa di Terranuova, il quarto produttore al mondo di inverter fotovoltaici e leader nello sviluppo e produzione di soluzioni per la mobilità elettrica che nel 2020 ha acquisito lo stabilimento terranuovese di ABB. Si terrà il 7 dicembre. Dopo la manifestazione tenutasi lunedì scorso a Terranuova, dopo le richieste di Fim Cisl, Fiom Cgil, Uilm Uil di indire un tavolo istituzionale per la salvaguardia di 800 lavoratori, tra interni e indotto, e dopo quella dei sindaci del Valdarno aretino e fiorentino di organizzarlo quanto prima la risposta del Ministero non si è fatta attendere molto.

“È un primo passo a livello nazionale – ha dichiarato il Sindaco di Terranuova Sergio Chienni – per affrontare tutte le tematiche ed è la sede più opportuna dove fare chiarezza sul futuro. Quella chiarezza che dipendenti, istituzioni e aziende dell’indotto chiedono unitariamente con forza. In un momento in cui il settore del solar è in costante espansione e i competitor incrementano i loro fatturati, qui la produzione subisce rallentamenti e le persone vengono messe in cassa integrazione. Tra dipendenti diretti, interinali ed indotto si parla di circa 800 persone, che vanno tutelate con tutti gli strumenti a disposizione”.

“Ringrazio – ha proseguito Sergio Chienni – tutti i dipendenti e le organizzazioni sindacali (FIM, FIOM e UILM), la Regione Toscana e i colleghi Sindaci, stiamo affrontando questa situazione, che tocca da vicino centinaia di famiglie, con unità d’intenti e coesione”.

Articoli correlati