12, Aprile, 2024

“Fermate l’abbattimento indiscriminato dei pini”: la Lista civica chiede la nomina di una commissione di esperti

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

La Lista Civica Castelfranco Piandiscò presenta una mozione per il prossimo consiglio comunale: chiede al sindaco di fermare gli abbattimenti indiscriminati di piante, e la nomina di una commissione di esperti che analizzi il problema. La questione non riguarda solo i pini del viale De Gasperi a Pian di Scò, ma anche quelli della pineta dei Fossi a Castelfranco

Stop all'abbattimento dei pini in maniera indiscriminata, e apertura di una valutazione sulle loro condizioni, da parte di un team di esperti. Sono le richieste della Lista civica Castelfranco Piandiscò, in seguito alle decisioni adottate dall'amministrazione comunale sul fronte dei rischi aperti dal maltempo, e in particolare dal forte vento dello scorso 5 marzo. 

In questi giorni, a Pian di Scò, è partito l'abbattimento di tutti i pini presenti sul viale De Gasperi. Decisione sofferta ma necessaria, ha ribadito più volte il sindaco, Enzo Cacioli, spiegando che le condizioni in cui versano le piante ne compromettono fortemente la stabilità, creando potenziali rischi per le persone e le case. Ma gli esponenti della Lista civica non sono del tutto d'accordo, e così hanno preparato una mozione in vista del prossimo consiglio comunale. 

"Il Consiglio comunale – si legge nel testo – chiede al Sindaco di non procedere ad ulteriori abbattimenti indiscriminati che non sarebbero giustificati da allerta meteo vento, ormai rientrato, che ha avuto violenza del tutto eccezionale. Tutti i casi di prossimi abbattimenti dovranno essere considerati  in una commissione di esperti  appositamente costituita su indicazione del Corpo Forestale dello Stato". 

"In particolare – scrive la Lista civica – siamo preoccupati per la Pineta dei Fossi a Castelfranco e chiediamo che prima di procedere a qualsiasi intervento, si valuti come sostenere i pini leggermente inclinati con tiranti o sostegni alla base, come indicato da molti esperti in materia ed effettuato in molti casi analoghi in altri comuni. Di ciò dovrà essere incaricata una commissione di esperti di nomina consiliare e proposti dall’organo forestale competente". 

 

Glenda Venturini
Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati