01, Febbraio, 2023

Esenzione dal pagamento dei ticket per disoccupati e cassintegrati, misura confermata per tutto il 2018

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

La misura era già in vigore nel 2017 e la giunta regionale l’ha estesa fino al 31 dicembre 2018: per i lavoratori disoccupati, in cassa integrazione e in mobilità residenti in Toscana, e per i loro familiari a carico, il ticket non è dovuto se il reddito è sotto i 27mila euro

Prolungata fino al 31 dicembre 2018 la misura di esenzione dal pagamento del ticket per i lavoratori disoccupati, in mobilità o cassintegrati della Toscana, in condizioni di difficoltà economica. Adottato dalla giunta regionale, si tratta di uno dei provvedimenti presi in Toscana per il sostegno ai lavoratori colpiti dalla crisi economica.

Si riconosce quindi l'esenzione dalla partecipazione alla spesa per le prestazioni specialistiche ambulatoriali (il ticket appunto) erogate in favore dei lavoratori – e loro familiari a carico – residenti in Toscana, con
reddito del nucleo familiare fiscale fino a 27.000 euro, che siano disoccupati iscritti al Centro per l'Impiego; oppure in cassa integrazione o in contratto di solidarietà difensivo; o ancora in mobilità. 

I disoccupati in possesso di questi requisiti possono avvalersi ai fini dell'esenzione dalla compartecipazione alla spesa sanitaria del codice esenzione E02; lavoratori e familiari a carico sono tenuti ad autocertificare la sussistenza dei requisiti richiesti e ad acquisire il relativo attestato. Le attestazioni rilasciate ai cittadini toscani, ai fini della compartecipazione sanitaria, sulla base dell'ISEE, nell'anno 2017, conserveranno la loro validità fino al 31 marzo 2018. Maggiori informazioni su come fare richiesta telefonando al numero verde 800556060.

Glenda Venturini
Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati