28, Settembre, 2022

Emergenza coronavirus, le ultime disposizioni dal Comune di Bucine e sulla chiusura degli uffici postali

Più lette

In Vetrina

Poste Italiane resta ferma nella decisione di tenere chiusi gli sportelli periferici. L’amministrazione, inoltre, informa che nei prossimi giorni verranno recapitati i moduli F24 della Tari

Nuovi aggiornamenti su uffici postali e pagamento della Tari: l'amministrazione comunale di Bucine ha rilasciato un comunicato in cui spiega il rilascio dei nuovi modelli F24 per il pagamento online e discute della chiusura degli sportelli di Ambra, Badia Agnano e Mercatale.

"In relazione alla chiusura degli uffici postali – afferma il sindaco Benini – ho scritto una lettera di protesta a Poste Italiane; anche l'Associazione Nazionale dei Comuni Italiani si è mossa per contestare questa scelta, una decisione che non è neppure stata comunicata ai Comuni. La mia proposta è stata quella di effettuare due aperture settimanali, così che con il personale di un solo ufficio si sarebbe potuto mantenere aperte le attività in tutti e tre gli uffici periferici. Tuttavia Poste Italiane sono molto ferme nella loro decisione."

"In merito al pagamento della Tari, invece, in questi giorni verranno inviati i modelli F24 – prosegue Benini – questa procedura era già in corso prima che iniziasse questa situazione di difficoltà, perciò arriveranno per posta ordinaria. Comunque, come amministrazione, stiamo valutando dei provvedimenti fiscali ed economici per alleviare i grossi disagi che in questo periodo di crisi stiamo subendo tutti noi. Aspettate altri aggiornamenti e istruzioni nelle prossime settimane."

Articoli correlati