07, Dicembre, 2022

Don Luigi Verdi, Folco Terzani e Massimo Orlandi a confronto sul tema del viaggio

Più lette

In Vetrina

“Viaggiare, sognare, innamorarsi: il viaggio più coraggioso è sempre l’incontro” è il titolo della doppia iniziativa in programma all’Auditorium comunale di Montevarchi: giovedì 7 maggio alle 21 aperta a tutti; venerdì 8 alle 9.30 per gli studenti del Liceo “Varchi” e del Professionale “Magiotti”

Il viaggio come occasione di confronto, scambio, crescita: e a confrontarsi su questo tema, tre personalità che in modo diverso hanno affrontato viaggi nella loro vita. L’iniziativa è organizzata dall’Associazione Solidarietà ed Accoglienza, dall’Unicoop Firenze e dal Comune di Montevarchi e si chiama “Viaggiare, sognare, innamorarsi: il viaggio più coraggioso è sempre l’incontro”.

Ospiti per l'occasione saranno Don Luigi Verdi, fondatore della Fraternità di Romena; il regista e scrittore Folco Terzani; e il giornalista e scrittore Massimo Orlandi. Due gli appuntamenti all’Auditorium comunale di via Marzia. Giovedì 7 maggio dalle 21 l'incontro aperto a tutti i cittadini; venerdì 8 maggio alle 9,30 rivolto invece agli studenti del Liceo “B. Varchi” e del Professionale “R. Magiotti”.

Tre uomini con esperienze completamente differenti, ma che hanno fatto del viaggio, inteso come ricerca di risposte alle domande della vita, apertura al confronto, capacità di accogliere la diversità, ognuno nella propria esistenza e “vocazione”, il loro stile di vita.

Don Luigi Verdi è il responsabile della Fraternità di Romena. Nato a San Giovanni nel 1958, don Luigi ha cominciato subito il suo cammino di sacerdote in Casentino, a Pratovecchio. Nel 1991, dopo una profonda crisi personale e spirituale, ha chiesto al vescovo di Fiesole di poter realizzare a Romena un'esperienza di fraternità. E' cominciato così il cammino di Romena. 
In pochi anni la pieve è divenuta un luogo d'incontro per migliaia di viandanti in cammino verso una qualità di vita più autentica e verso un tessuto diverso di relazioni. 

Folco Terzani è nato a New York nel 1969 e ha vissuto la sua infanzia tra vari paesi, seguendo gli spostamenti del padre, il giornalista Tiziano Terzani, scomparso nel 2004. Ha frequentato scuole in tutto il mondo, inclusa una scuola pubblica a Pechino. Si è laureato in Lettere Moderne a Cambridge e in Cinema a New York. Dopo un’esperienza di un anno alla casa dei morenti di Madre Teresa in Calcutta, ha girato il documentario Il primo amore di Madre Teresa. Affascinato dall’Asia, ha anche girato un film sui Sadhu dell’Himalaya. Nel 2006 ha curato La fine è il mio inizio, il libro postumo di Tiziano Terzani.

Questi due personaggi, così diversi tra di loro, sono diventati molto amici: a intervistarli sarà Massimo Orlandi, giornalista e collaboratore da sempre della Fraternità, direttore  della rivista della Fraternità e responsabile delle Edizioni Romena. Ultimamente sta girando l’Italia per presentare il suo ultimo lavoro “La terra è la mia preghiera” dedicato alla vita di Gino Girolomoni, ed è l’organizzatore dei convegni nazionali che ogni anno si svolgono a Romena nei mesi di luglio e settembre e che richiamano centinaia di persone da tutta Italia.
 

Glenda Venturini
Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati