30, Giugno, 2022

Destinazione Lavoro: prorogato il bando. Iscrizioni aperte fino al 30 novembre

Più lette

In Vetrina

C’è ancora tempo per iscriversi al corso di formazione per 25 metalmeccanici, organizzato dal comune di Figline e Incisa, con la prospettiva di assunzione in 12 aziende partner

È stata prorogata a venerdì 30 novembre la scadenza del bando “Destinazione Lavoro”, il percorso di formazione promosso dal comune di Figline e Incisa insieme con le aziende del territorio e realizzato presso l'Isis Vasari: un corso che punta a favorire, in maniera concreta, l’incontro tra domanda e offerta di lavoro nel settore metalmeccanico. L’obiettivo, infatti, è di formare figure realmente richieste sul mercato del lavoro (fresatori, tornitori, addetti alle macchine a controllo numerico, addetti carpenteria e saldatura) fornendo loro serie prospettive occupazionali nelle 12 aziende partner.

Il progetto si rivolge a giovani residenti nel Valdarno e nella Valdisieve, di età compresa tra i 18 e i 26 anni (preferibilmente periti meccanici, elettronici, elettrotecnici o geometri). Per essere ammessi è sufficiente il diploma di scuola secondaria superiore. Saranno inoltre accettate iscrizioni in caso di frequenza (negli anni precedenti) almeno del 4° anno di scuola secondaria superiore. Cinque posti sono riservati invece a persone provenienti da aziende del territorio in difficoltà, disoccupati o inoccupati, con massimo 35 anni e almeno 5 anni di esperienza (anche non continuativi) in aziende metalmeccaniche o affini alle professionalità sviluppate dal corso.  

In tutto saranno selezionate 25 persone, mediate un colloquio attitudinale condotto da un’apposita commissione. Il corso, che durerà in tutto 600 ore, tra teoria, pratica e stage, nei mesi compresi tra dicembre 2018 a giugno 2019, ha un costo di 200 euro ma la cifra sarà inizialmente coperta dal Comune di Figline e Incisa con la formula del prestito d’onore. Le domande di iscrizione vanno presentate entro il 30 novembre presso gli Sportelli FacileFIV del Comune. 

Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati