13, Luglio, 2024

Dagli scavi del Castelluccio alla fortezza di Montedomenici: i tesori del Valdarno da visitare per le Notti dell’Archeologia

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Torna il tradizionale appuntamento toscano con le Notti dell’Archeologia, giunto alla 15esima edizione. Quattro i comuni valdarnesi che aderiscono, con iniziative in angoli storici. Primo appuntamento il 3 luglio, ecco tutto il programma

Notti dell'Archeologia, quindicesima edizione: e in Valdarno aprono le porte non solo il Museo Paleontologico di Montevarchi, ma anche gli scavi del Castelluccio a Rignano o la fortezza di Montedomenici a Cavriglia. Una serie di appuntamenti da non perdere, per scoprire angoli storici magari poco conosciuti del Valdarno.

In Toscana sono oltre 80 le adesioni per un programma che andrà avanti dalla fine di giugno fino ad agosto (qui il programma completo). Parteciperanno all'iniziativa sia i musei che le raccolte che espongono una collezione archeologica, i parchi e le aree archeologiche, sia quei musei che, pur non archeologici, intendono valorizzare e promuovere il patrimonio antico del proprio territorio, organizzando attività e mostre destinate a diffondere l'interesse per il più lontano passato.

Le Notti dell'Archeologia rappresentano un'occasione di entrare in contatto con il ricco patrimonio archeologico regionale ed una opportunità per i musei ed i parchi archeologici di farsi conoscere. Per il Valdarno, adesioni sono arrivate dai comuni di Cavriglia, Montevarchi, Reggello e Rignano. Il primo evento il 3 luglio, a seguire tutti gli altri. Ecco le schede:

Montevarchi: Museo Paleontologico – Via Poggio Bracciolini. Venerdì 3 luglio dalle 21 alle 22 l'iniziativa "Vestiamoci all'etrusca", laboratorio per bambini dai 4 anni per scoprire, attraverso il travestimento, l'abbigliamento degli antichi etruschi. Durata: un'ora. Ingresso: a pagamento (3 euro). Accessibile ai disabili. Info: 055.981227 o segreteria@accademiadelpoggio.it.

Rignano sull'Arno: Pieve di San Leonino e scavi del Castelluccio. Sabato 4 luglio. Partenza ore 18 dalla Pieve di San Leolino, passeggiata nel tempo verso i luoghi storici di Rignano, fino agli scavi archeologici del Castelluccio. Al ritorno la gita si concluderà con un piccolo rinfresco. Durata: 2 ore. Ingresso: gratuito. Non accessibile ai disabili. Info: tel. 333.8243091 o mariaitalia@villaolena.com 

Cavriglia: MINE – Museo delle miniere e del territorio – Castelnuovo dei Sabbioni. Venerdì 10 luglio ore 18 presso l'auditorium del museo "Il Castello di Montedomenici: una storia da scoprire": presentazione del progetto di ricerca in collaborazione col Comune di Cavriglia e la Cattedra di Archeologia Medievale dell'Università di Firenze per lo studio e la valorizzazione di un monumento di grande interesse storico e turistico. Durata: 1 ora e 30 minuti. Ingresso: gratuito. Accessibile ai disabili. Info: tel. 055966971 o a.calcinai@comune.cavriglia.ar.it 

Cavriglia: Fortezza di Montedomenici. Domenica 26 luglio ritrovo alle 16.30 di fronte al Palazzo comunale di Cavriglia. Visita al castello di Montedomenici: l'imponente castello di Montedomenici, nascosto fra i boschi di Monte Moro, sulla strada che da Pian Franzese conduce in Val di Pesa, è ancora poco conosciuto. Gli archeologi dello spin-off dell'Università di Firenze, Laboratori Archeologici San Gallo, afferenti alla Cattedra di Archeologia Medievale, in collaborazione con il Comune di Cavriglia, accompagneranno alla scoperta del sito e presenteranno il progetto di ricerca che ha l'obiettivo di studiarlo e valorizzarlo. Durata: 2 ore. Ingresso: gratuito. Non accessibile ai disabili.

Reggello: Museo Masaccio d'arte sacra. Piazza Potente. Venerdì 31 luglio ore 21.15 ritrovo in Piazza Potente a Reggello per l'iniziativa "Metti in piazza la Storia: il Mercatale di Reggello", conferenza spettacolo a cura del Gruppo teatrale della Pieve di Reggello e dell'archeologa Valentina Cimarri. Durata: 2 ore. Ingresso: gratuito. Accessibile ai disabili. Info: tel. 3338243091 o mariaitalia@villaolena.com
 

Glenda Venturini
Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati