26, Settembre, 2022

Covid-19, la doppia faccia dell’emergenza: nuovo caso a Rignano e una donazione dal GS Pergine

Più lette

In Vetrina

Durante questo periodo di emergenza sanitaria si registrano nel territorio del Valdarno nuove cattive notizie ma anche grandi gesti di solidarietà

Si registrano sia nuovi casi da Covid-19 sia ottime azione durante l'emergenza da coronavirus. Oggi in particolare sono giunte due notizie dai sindaci di Rignano e Laterina Pergine: la notizia del terzo contagiato a Rignano e la donazione di 850 euro all'Ospedale La Gruccia da parte della società sportiva GS Pergine.

"Vi informo di un nuovo caso positivo sul territorio di Rignano sull'Arno – scrive il sindaco Lorenzini – Il soggetto si trova presso la struttura ospedaliera di Santa Maria Annunziata. Ringrazio ancora l'Ausl per la tempestiva informazione. Ne approfitto per segnalare, oggi più che mai, l'importanza e la necessità di rispettare le norme in vigore nella nostra quotidianietà, rimanendo in casa il più possibile. L'amministrazione comunale è a disposizione dei cittadini coinvolti. Rinnovo, nuovamente, il mio augurio di pronta guarigione a nome di tutta la comunità."

"In questo momento così difficile per tutti noi fa senza dubbio bene al cuore riconoscere la grandezza di certe azioni – afferma il sindaco Neri – Mi fa tanto piacere, quindi, segnalare l'iniziativa di un gruppo di giovani calciatori del nostro territorio che assieme agli allenatori, ai preparatori, massaggiatori e dirigenti tecnici hanno deciso di devolvere una cifra in denaro all'Ospedale della Gruccia per l'emergenza Coronavirus. Questa somma era stata accantonata nello spogliatoio applicando delle multe simboliche per le assenze dei calciatori durante allenamenti e partite."

Articoli correlati