05, Febbraio, 2023

Cittadinanza onoraria a Liliana Segre. In consiglio comunale si astengono le minoranze

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Venerdì in consiglio comunale è stata approvata la mozione del gruppo di maggioranza “Insieme per Cavriglia”, astensione in blocco di Cinquestelle e Centrodestra

Cittadinanza onoraria a Liliana Segre: la mozione del gruppo di maggioranza "Insieme per Cavriglia" è stata approvata con l'astensione del Movimento 5 Stelle e del Centrodestra.

Sopravvissuta all'orrore dei campi di sterminio nazisti nel corso degli ultimi mesi è stata oggetto di insulti e minacce on line. Il caso di Liliana Segre è salito alla ribalta delle cronache nelle ultime settimane e anche nel comune di Cavriglia, teatro di stragi e crimini commessi dall'esercito nazista durante la ritirata aggressiva del luglio 1944 (192 vittime civili), la maggioranza di governo ha voluto ribadire il proprio sdegno ed il proprio rammarico per quanto sta avvenendo.

Lo scorso venerdì è stata presentata e votata, con 7 voti favorevoli della maggioranza e 4 astenuti della minoranza, una mozione che prevede l'apertura di un iter per conferire il massimo riconoscimento comunale, ovvero la cittadinanza onoraria, a Liliana Segre.

”Siamo preoccupati e indignati – si legge nello scritto della lista di maggioranza consiliare -, per l’astensione in Senato dei senatori del Centro Destra nella votazione per istituire la Commissione Segre contro odio, razzismo e antisemitismo. 98 Senatori della Repubblica che siedono nella Camera Alta della nostra Repubblica si sono astenuti in merito a una Commissione che deve contrastare gli episodi di violenza oramai all’ordine del giorno, dettati dall’odio per il diverso, dal razzismo e dall’antisemitismo. Siamo preoccupati per il fatto che forze spiccatamente ispirate alle ideologie nazifasciste abbiano una visibilità legittimata, nonostante siano  l’antitesi del nostro ordinamento, con la sua Costituzione, le sue leggi e i principi fondamentali dei diritti umani”.

"La limitazione della libertà di Liliana Segre, deportata ad Auschwitz a 13 anni", rappresenta per la lista "il fallimento delle istituzioni e della comunità nazionale, incapace di respingere l’odio e  di esigere l’applicazione delle leggi esistenti, come per esempio contro il reato di apologia del fascismo".

"Per questa ragione Insieme per Cavriglia ha fortemente voluto sottoporre all'attenzione del consiglio comunale la mozione per conferire la cittadinanza onoraria alla Segre. Con l'atto votato venerdì ed approvato dalla maggioranza consiliare, si apre così un iter che nelle prossime settimane porterà a conferire ufficialmente la cittadinanza onoraria a Liliana Segre, una donna che porta sulla propria pelle il male assoluto partorito dai nazisti durante la seconda guerra mondiale, sulla cui sconfitta è rinato il nostro paese e costruita la nostra Costituzione".

 

Articoli correlati