21, Luglio, 2024

“Città diffffusa”, terza installazione artistica danneggiata: colpita l’opera di Giannetti

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

L’associazione Montevarchi Arte: “Estremamente amareggiati per i ripetuti atti vandalici. Ignoranza o vandalismo?”. Prima era capitato a un’opera di Librizzi e a una di Ciardi

Terzo attacco a una installazione artistica di "Città Diffffusa", la rassegna di arte contemporanea protagonista a Montevarchi nel periodo fra il 22 e il 31 maggio. L'ultimo atto vandalico si è registrato al parco giardino del Polo culturale della Ginestra.

Questa volta è stata danneggiata l'opera dell'artista Emanuele Giannetti. Alcune grandi tegole, lavorate a mano, sono state rotte in più punti, probabilmente per il peso di chi ci è salito sopra. 

Pochi giorni fa, era stata strappata l'opera di David Ciardi "Città ideale" al Parco dei Cappuccini, e prima, sempre ai Cappuccini, era toccato a "Sognando biciclette", l'installazione di Carmelo Librizzi. 

L'assocazione Montevarchi Arte si dice "estremamente amareggiata per i ripetuti atti vandalici. Siamo costernati perchè non era mai accaduto che venissero rovinate le opere degli artisti nelle altre quattro edizioni del Maggio del Contemporaneo, iniziato nel 2011. In questa edizione del Maggio 2015 tre opere sono state danneggiate… per ignoranza o vandalismo?". 

Glenda Venturini
Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati